Pattinaggio: la deviazione verso L’Aquila è ufficiale

Non c’erano molti margini di manovra, anche perché i tempi erano ormai troppo stretti, ma soprattutto perché i soldi stanziati dalla Regione (250mila euro per l’evento e 200mila euro per la città dello sport) se li è accaparrati tutti la città dell’Aquila.

Ieri, così, è arrivata l’ufficializzazione che i campionati europei di pattinaggio si terranno interamente nel capoluogo e non più, in parte, come era stato annunciato a suo tempo anche a Sulmona.

Si tratta di tre campionati: quello su pista (che si terrà dal 4 al 6 settembre), quello su strada (che si terrà l’8 e il 9 settembre e che si sarebbe dovuto svolgere sull’anello di piazza Garibaldi a Sulmona) e quello di maratona (11 settembre). Oltre seicento atleti, più gli accompagnatori e i team al seguito, che animeranno e riempiranno la città dell’Aquila e che si contenderanno 66 titoli nelle categorie youth, junior e senior.

Le gare si svolgeranno in particolare sulla pista Vesmaco di Santa Barbara, rinnovata per l’occasione, sull’anello asfaltato di 320 metri presso l’aeroporto di Preturo e sul circuito stradale di viale Corrado IV. Una colata di soldi e cemento, che a Sulmona non è toccata: piazza Garibaldi, infatti, per ospitare il campionato avrebbe dovuto rifare l’asfalto sull’anello, oltre ad assicurare le tribune e tutto il resto. Un investimento di circa 90mila euro che, però, a Sulmona non è più arrivato, fagocitato dal capoluogo di regione.

“L’Aquila, dopo essere stata protagonista nel 2004 con i campionati mondiali di pattinaggio Corsa, si appresta ad ospitare il più grande evento rotellistico internazionale dell’anno – commenta il presidente della Fisr e World Skate, Sabatino Aracu -. Sono convinto che, ancora una volta, la città celestiniana saprà essere all’altezza e ripagare la fiducia riposta dalla Federazione europea ed italiana, dando un ulteriore segnale della sua ormai consolidata rinascita. Da aquilano, poi, sono particolarmente onorato ed orgoglioso che il pattinaggio, nell’anno del suo centenario, torni da protagonista in Abruzzo, subito dopo la presenza di Papa Francesco, all’apertura della Porta Santa della Perdonanza”.

Per Sulmona un’occasione persa, o meglio scippata.

4 Commenti su "Pattinaggio: la deviazione verso L’Aquila è ufficiale"

  1. Sandro De Panfilis | 25 Agosto 2022 at 19:42 | Rispondi

    Qualcuno dell’Amministrazione potrebbe spiegare cosa è successo perché si sia potuto perpretare questo scippo senza colpo ferire?
    Tanto per capire se c’è qualche nostra responsabilità…..

  2. L’unica vera deviazione è la “Deviazione Politica Cittadina”, che si conferma essere il vero cancro radicatosi nel tessuto sociale, che risulta essere inestirpabile. Gli altri… “di fuori”, stanno semplicemente al gioco e se ne approfittano.
    D’altronde, stavolta si sono pappati solo 90k euro, 1/5 della torta, che sono bazzecole su quanto ci hanno (ma li abbiamo lasciati fare) distolto a tutt’oggi, ma il merito e mi ripeto è tutto nostro. Quanto ci si abitua a leccare i piatti degli avanzi altrui, un normale piatto, anche mezza porzione può risultarvi indigesta se non fatale. Una terra evolutasi in politici leccaculi e leccapiatti a “servizio servile completo”.

  3. Elisabetta Bianchi | 25 Agosto 2022 at 21:33 | Rispondi

    che grado di consapevolezza e levatura di spirito ha colui che, sottraendosi al dovuto esame di coscienza sulle cause della sua bocciatura, invidia il compagno promosso e a lui addebita il suo insuccesso?

    • Signora, per cortesia meno ermetismo, almeno per capire di chi si sta parlando. Oppure è un suo classico quando generico aforisma indirizzato al mondo politico? Questo perchè detto in onesta:”Chest nun l’agg capit nemmeno io!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*