Perdonanza patrimonio Unesco, Mastrogiuseppe: “Rafforzare i rapporti con L’Aquila”

(foto ilcapoluogo.it)

E’ un buon momento per l’Abruzzo dei “patrimoni immateriali” perché dopo il riconoscimento della Transumanza, da Bogotà, in Colombia, è arrivata dal comitato il consenso ad inserire anche la Perdonanza Celestiniana. Una candidatura sostenuta dal Comune dell’Aquila, dal Comitato Perdonanza Celestiniana, gruppi e associazioni varie attive nella manifestazione con il coordinamento tecnico-scientifico dell’Ufficio Unesco del Mibact.

Il progetto, ricorda il presidente dell’associazione Celestiniana Giulio Mastrogiuseppe, venne presentato l’estate scorso all’Abbazia. “In quei giorni racconta – siamo stati tirati praticamente per i capelli in una diatriba, dal sapore fortemente campanilistico, sui torti e sulle ragioni riguardo a quanti soldi l’Aquila sperperasse per la Perdonanza e quanto fosse marginale il ruolo di Sulmona nelle faccende e nelle iniziative celestiniane”.

Furono i giorni in cui venne meno il “silenzio concordato” con Muntagninjazz “durante il corteo dei tedofori che sfilavano con la fiaccola del ‘Fuoco del Morrone’, che lasciò sconcertati e delusi i partecipanti all’iniziativa, tra i quali vi erano alcuni tra i promotori del progetto Unesco”.

(foto ladolcevita.tv)

Episodio a parte, c’è soddisfazione nell’associazione Celestiniana con l’auspicio di una riflessione seria per Sulmona a rafforzare iniziative culturali e i rapporti con L’Aquila.

La Perdonanza rappresenta appunto il perdono dai peccati nell’oltrepassare la Porta Santa. Ad oggi è diventata un appuntamento che promuove diversi ideali soprattutto quelli di condivisione, fratellanza, ospitalità, coesione sociale.

S. P.

2 Commenti su "Perdonanza patrimonio Unesco, Mastrogiuseppe: “Rafforzare i rapporti con L’Aquila”"

  1. A proposito di questo fatto straordinariamente positivo è il caso di riprendere e rilanciare il progetto dell’Abbazia celestiniana sede internazionale dell’Univesit5 della Pace.

  2. Cavalieri della Perdonanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*