Pnrr, cinque progetti del Comune di Introdacqua ammessi a finanziamento

Altri fondi sbloccati per i Comuni del Centro Abruzzo, che arrivano direttamente dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. A beneficiarne, questa volta, è il Comune di Introdacqua che centra l’en plein. Tutte e cinque le candidature avanzate, infatti, sono state ammesse a finanziamento, come fa sapere la stessa amministrazione introdacquese.

Il primo bando, del valore di 28mila e 902 euro, è quello dell’esperienza del cittadino nei servizi pubblici per il quale sono stati stanziati 400milioni di euro. La misura prevede che i Soggetti Attuatori ammissibili si candidano per la realizzazione degli interventi di miglioramento dei siti web delle Pubbliche Amministrazioni e di eventuali servizi digitali per il cittadino secondo modelli e sistemi progettuali comuni.

Il secondo traguardo raggiunto riguarda il bando relativo allo Spid CIE. Introdacqua ha sbloccato così 14mila euro che consente all’ente l’adozione delle piattaforme di identità digitale attraverso il raggiungimento dei seguenti obiettivi: l’adesione alla piattaforma di identità digitale SPID; l’adesione alla piattaforma di identità digitale CIE; l’erogazione di un piano formativo su disposizioni normative, linee guida e best practices in caso di integrazione a SPID e CIE con protocollo SAML2.

Del valore di 11mila e 421 euro, invece, è il finanziamento relativo al bando App IO, il cui obiettivo è la migrazione e l’attivazione dei servizi digitali dell’ente sull’App IO, nel rispetto dei “pacchetti minimi” con limite massimo di 50 servizi finanziabili.

Più consistenti sono i fondi sbloccati per il bando di abilitazione al cloud (47mila e 427 euro) per le pubbliche amministrazioni locali. Il Pnrr, per questo bando, stanziava 500 milioni di euro. L’abilitazione e facilitazione migrazione al cloud, ha l’obiettivo di incentivare la migrazione delle basi dati e dei servizi dei Comuni al cloud: in parole povere, si tratta di sostituire i software e le infrastrutture digitali installate localmente sui dispositivi in uso alle Amministrazioni locali, favorendo invece le risorse informatiche accessibili tramite Internet.

Ultimi fondi sbloccati, 23mila 147 euro, riguardano il bando per la piattaforma notifiche digitali per il quale la dotazione complessiva era di 80 milioni di euro. Il bando non ha “bandi precedenti” con cui relazionarsi, come invece gli avvisi pubblicati dal ministero il 4 aprile, che vanno valutati in relazione al Fondo Innovazione e Bando Piccoli Comuni. È quindi simile al bando Cloud ed Esperienza del cittadino da questo punto di vista.

Il Comune di Introdacqua si appresta così a una vera e propria migrazione digitale, dal valore di circa 125mila euro.

1 Commento su "Pnrr, cinque progetti del Comune di Introdacqua ammessi a finanziamento"

  1. Ma per la tutela del territorio, dissesto idrogeologico, rimboschimento, bonifiche delle centinaia di discariche abusive ecc… niente? Nemmeno 1 centesimo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*