Polizia Locale, bandito il concorso per il comando del Corpo

E alla fine arrivò il concorso per l’assunzione del Dirigente Comandante del Corpo di Polizia Locale del Comune di Sulmona. Il bando per partecipare alla procedura concorsuale è stato pubblicato in mattinata sul sito dello stesso Comune.

Una storia lunga e tortuosa, quella del concorso per la ricerca della figura professionale di Comandante, sbloccatasi solo grazie all’approvazione del regolamento del Corpo di Polizia locale arrivata lo scorso novembre. Il nuovo dirigente dovrà ricoprire il ruolo di comandante dei vigili urbani e , allo stesso tempo, la dirigenza di altre ripartizioni e funzioni.

Al momento, a ricoprire il ruolo, è il Comandante Massimiliano Giancaterino, arrivato a Sulmona proprio un anno fa al posto di Leonardo Mercurio, trasferitosi a Scafa e con una storia abbastanza travagliata alle spalle. Infatti, l’affidamento è stato dato a una figura con ruolo organizzativo e non dirigenziale, tant’è che la contestazione del comando con richiesta di revoca fu il primo atto dell’attuale posizione lo scorso febbraio.

L’istanza per prendere parte al concorso per titoli ed esami dovrà essere inoltrata entro e non oltre il 2 gennaio 2023. Le prove di esame consisteranno nello svolgimento di due prove scritte ed una prova orale, le quali potrebbero essere precedute da una prova preselettiva se la commissione esaminatrice lo riterrà necessario.

3 Commenti su "Polizia Locale, bandito il concorso per il comando del Corpo"

  1. Pian pianino si porta avanti la riorganizzazione della macchina amministrativa cittadina e di questo non se ne può che andare orgogliosi.
    Bravi, continuate sulla corretta strada… senza sviare di un passo.

  2. Finalmente !
    E ci voleva tanto!?

    • E già, storia vecchia!
      Già dal lontano 2019 con Litigante (giunta Casini) e poi con Mercurio (giunta Casini) e poi con Casini stessa (giunta Casini) e poi nel 2022 con Giancaterino (giunta Di Piero) e poi nel 2023 atto forse ultimo con il concorso da espletarsi.
      Diciamo un lustro, ma forse anche di più! Sembra facile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*