Positivo al Covid, muore per un tumore a 45 anni

E’ stato inserito oggi tra i morti Covid sul bollettino ufficiale della protezione civile, ma Altin Hyso, quarantacinque anni di origine albanese, da diversi decenni residente a Sulmona, in realtà aveva già negativizzato il virus nell’ultimo tampone che aveva effettuato.
Certo il Covid, a cui comunque era risultato positivo tempo fa dopo un ricovero ad Ortona, non ha giovato alla malattia che si portava dietro da sei anni: un tumore allo stomaco che lo ha lentamente ucciso.
L’uomo, operaio edile e due figli minori, era in cura da tempo e dopo essere risultato positivo al Coronavirus ad Ortona, era stato trasferito a Chieti nel centro Covid dove è deceduto ieri sera. Qui, a parte qualche problema respiratorio che aveva comunque superato, era risultato negativo al tampone a cui si era sottoposto ed era in attesa del secondo tampone negativo per poter tornare a casa, per poter soddisfare un desiderio che aveva espresso più volte: quello di poter cioè morire tra gli affetti familiari.
“Non abbiamo fatto a tempo ad avere l’esito del secondo tampone – commentano i familiari – Altin era una persona buona e sempre sorridente e anche durante questo lungo periodo di sofferenza non ha mai fatto pesare la sua malattia”.

La salma di Hyso si trova ora nella Casa funeraria Caliendo-Celestial a Sulmona che è fornita di Uta (unità trattamento aria) ed è chiusa, quindi senza alcuna possibilità di eventuale contagio. Domani la salma sarà benedetta alle ore 11 prima della tumulazione.

3 Commenti su "Positivo al Covid, muore per un tumore a 45 anni"

  1. Mi dispiace molto. era davvero una brava persona. RIP.

  2. Condoglianze alla famiglia.

  3. Persona umilissima e sempre educata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*