Pratello, cariche esplosive contro il rischio valanghe

Si è tenuta in data odierna, agli impianti a fune di Monte Pratello a Roccaraso, l’esercitazione congiunta, coordinata dalla Protezione Civile della Regione Abruzzo, relativa al distacco artificiale di valanghe per mezzo di cariche esplosive. Alla stessa hanno preso parte anche i rappresentanti del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino, delle Guide Alpine, il personale del Genio Civile, nonché gli addetti del Centro Servizio Meteomont (CE.SE.M.) del Gruppo Carabinieri Forestale di L’Aquila ed i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Roccaraso.

L’attività ha consentito di verificare procedure e criticità connesse ad eventuali distacchi valanghivi che possano interessare infrastrutture e comprensori sciistici, al fine di innalzare il livello di sicurezza dei fruitori della montagna. Il pericolo valanghe è costantemente monitorato dal CE.SE.M. dell’Arma  che, sulla dorsale appenninica in particolare, svolge attività di rilievo delle condizioni del manto nevoso, valuta il pericolo valanghe e redige i Bollettini Meteomont, un servizio di utilità pubblica di grande importanza per conoscere  il grado di pericolosità associato alle condizioni meteorologiche e alla stabilità della neve. I bollettini, costantemente aggiornati, sono consultabili sull’ App Meteomont, scaricabile gratuitamente, e sul sito www.meteomont.carabinieri.it.

Commenta per primo! "Pratello, cariche esplosive contro il rischio valanghe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*