Pratola Bellissima replica ai civici: “Sui rifiuti solo menzogne”

Pratola Bellissima risponde per le rime alle accuse mosse dai consiglieri comunali del gruppo di Pratola Città Futura, i quali avevano accusato il comune di Pratola Peligna di avere affidato il servizio della raccolta dei rifiuti per oltre 1,2 milioni di euro alla Diodoro Ecologia senza aggiudicazione del bando di gara.

“Evidentemente i Consiglieri di Pratola Città Futura non hanno letto il contratto che prevede una proroga concordata di 6 mesi e le successive proroghe tecniche per l’espletamento della gara – replicano da Pratlla Bellissima -. Ed è del tutto evidente, altresì, che il “gruppo cinico” non ha alcun interesse al bene comune ma è prevalentemente concentrato a rallentare l’attività amministrativa e a generare dubbi alla nostra comunità”.

Dubbi, però, che sono stati spazzati via direttamente dall’Agir, l’Autorita regionale della gestione integrata dei rifiuti urbani, che ha riconosciuto la completa regolarità degli atti amministrativi del Comune di Pratola Peligna, condividendo totalmente il capitolato di gara corrispondente a tutte le indicazioni degli organi di vigilanza, a dimostrazione che tutto il lavoro tecnico e amministrativo ha seguito una condotta regolare, senza sperpero di denaro pubblico.

“L’affermazione dei Consiglieri di minoranza – prosegue il comunica- che “ora per legge il Comune di Pratola Peligna deve affidare in house il servizio di igiene urbana a Cogesa S.p.a” certifica poi il completo stato di confusione degli avvocati accusatori. I due Consiglieri parlano infatti a sproposito e dimostrano clamorosamente di non conoscere il regolare processo di insediamento di Agir, che in questa fase e per i prossimi anni svolgerà il ruolo di committenza e di vigilanza sulle procedure.La nostra politica e le relative attività in materia di rifiuti sono sempre state chiare e cristalline: la scelta della gara europea è lo strumento migliore per affidare il servizio di raccolta, perché siamo convinti che il principio della concorrenza sia un bene in grado di garantire vantaggi ai nostri cittadini”.

“Le scelte dell’Amministrazione Di Nino – conclude la nota – vengono prese esclusivamente nell’interesse della comunità senza generare debiti in bilancio, a differenza del Consigliere Vincenzo Margiotta che nella sua gestione di Cogesa ci ha lasciato in eredità, e a memoria del suo passaggio, una montagna di debiti in buona parte a carico dei nostri concittadini, certificati dai bilanci dell’ente e non dalle chiacchiere. Stendiamo infine un velo pietoso sull’accusa che ci è stata rivolta dai Consiglieri di minoranza sul fatto “che stiamo fomentando i ragazzi della Diodoro dicendo loro che saranno licenziati”: non appartengono certamente a noi questi metodi spregiudicati. Respingiamo pertanto con fermezza queste accuse, con tutto il carico di bugie del gruppo di Pratola Città Futura”.

15 Commenti su "Pratola Bellissima replica ai civici: “Sui rifiuti solo menzogne”"

  1. Vogliono talmente bene al territorio che hanno le quote di cogesa, decidono la tariffa e fanno eseguire il servizio ad una ditta di fuori.
    Il principio “In House” è totalmente il contrario, a questo punto “La Bellissima Pratola” dovrebbe vendere le sue quote di Cogesa dato che le utilizza solo per avere una tariffa di vantaggio, e mettere i suoi rifiuti sotto terra a Sulmona.
    Per quanto riguarda Agir, se l’idea è quella di una gestione “consortile” perché tutta la Valle Peligna fa erogare i servizi a Cogesa , e Pratola no? … forse perché la Valle Peligna non è “bellissima “… mala tempora!!!
    Per quanto concerne i debiti di cogesa, il tribunale Peligno con giusta sentenza ha riconosciuto, che gli stessi non sono della gestione Margiotta, ma delle precendenti. Chi ha nominato l’ex Amm unico ?

  2. Trash bellissima | 15 Ottobre 2022 at 19:35 | Rispondi

    siamo convinti che il principio della concorrenza sia un bene in grado di garantire vantaggi ai nostri cittadini……e a noi poveri operai chi ci pensa? Alcuni di questi soggetti privati sono ambigui sfruttano le persone il risparmio sulla pelle e la schiena della gente andateci voi sotto la neve il sole a 40 gradi x 800 e al mese facendo 12 ore al giorno sfruttati senza diritti e sopratutto senza dignità poi ci lamentiamo di chi sta a casa con l R.D.C Bravi complimenti grazie ancora

  3. Pratola Kummann | 15 Ottobre 2022 at 19:51 | Rispondi

    Sindaco, la senti l’aria? chiedi un preventivo almeno a Cogesa
    Il Tuo Consulente per la Comunicazione lo assumi in Comune, bello comodo ed al caldo, ed invece per questi ragazzi preferisci i privati a 800€ al mese…
    In argomento chi ti ha fatta la foto con il Direttore dell’AGIR? Sicuramente non Lancia che doveva essere in Comune speriamo.
    Pratola Kummann

  4. TRECENTODODICI | 16 Ottobre 2022 at 09:28 | Rispondi

    Ognuno ha il capo comunicazione che si merita.
    Pratola Bellissima … Pasquale Lancia.
    Pratola Kumman … Il Maggiore.

  5. Pratola Kummann | 16 Ottobre 2022 at 10:31 | Rispondi

    Trecentododici (che so i vote che sci piiete?),
    Pasquale Lancia, non l’ha mai fatto gratis, veniva prima pagato dalla Sindaca Di Nino ed oggi assunto dal Comune di Pratola dove mette i timbri all’anagrafe al calduccio dopo aver fatto il concorso per fare il Ragioniere ed aver fatto terzo in graduatoria a causa di un brutto orale…e vive in una bella casetta a Sulmona…e continua a lavorare per la Sindaca ma pagato da noi Cittadini…
    Il Maggiore è di Pratola da sempre ed è una Istituzione…vive con 240€ al mese in una casa inagibile…e per una vita ha fatto il Pastore…quel posto lo meritava più lui…
    Pratola Kummamn (che deue enne, cuscì pe la prossema vote)

    • Vincent Cogesar | 16 Ottobre 2022 at 11:38 | Rispondi

      Istituzione??
      Personaggio direi..

    • TRECENTODODICI | 16 Ottobre 2022 at 14:11 | Rispondi

      Avete l’ossessione di Pasquale Lancia e del Sindaco!
      E quando vi passa.
      Comunque una cosa è certa, il Maggiore ha più credibilità di voi.
      Tanto che se lo candidavate avrebbe preso sicuramente più voti.

  6. Pratola Kummann | 16 Ottobre 2022 at 12:14 | Rispondi

    Se vivessi a Pratola sapresti che il Maggiore è una Istituzione…
    Personaggio è la Sindaca Di Nino, Istituzione è il Maggiore…
    Almeno per noi…
    Pratola Kummann

  7. beh io non sono di pratola ma questi dettagli comunque li lascerei al bar e mi concentrerei sul discorso degli affidanenti dello smaltinento dei rifiuti oltre che essere davvero una questione istituzionale è un dovere di una amministrazione. io vorrei conoscere oltre che l importo dell appalto citato nell articolo e nei commenti I QUANTITATIVI DI RIFIUTI SMALTITI PER I SINGOLI CER
    dopo si può parlare di corretta gestione e/o truffa e/o infiltrazioni mafiose (x i rifiuti camorra

  8. Il mestiere dell’opposizione si sostanzia in esercizio critico e propositivo, in attività di denuncia delle iniziative sbagliate di chi amministra, in impegno tendente a migliorare, tramite sollecitazioni anche forti, l’ attività dell’amministrazione.L’impegno dell’opposizione è espressione di democrazia e fa parte della logica dell’alternanza,costituendo lo stimolo che evita l’appiattimento, la collusione, il deterioramento della politica. Obiettivo dell’ opposizione non è far cadere il governo, del Paese o della città, è farlo funzionare al meglio, salvo cercare di provocarne la caduta quando le circostanze oggettivamente denunciano incapacità o indifferenza all’interesse pubblico (e non mi sembra questo il caso). Esito ad intrattenermi più a lungo sul mestiere dell’opposizione……

  9. Pecunia non olet | 16 Ottobre 2022 at 22:16 | Rispondi

    … postato da Antonio:
    “Vogliono talmente bene al territorio che hanno le quote di cogesa, decidono la tariffa e fanno eseguire il servizio ad una ditta di fuori.
    Il principio “In House” è totalmente il contrario, a questo punto “La Bellissima Pratola” dovrebbe vendere le sue quote di Cogesa dato che le utilizza solo per avere una tariffa di vantaggio, e mettere i suoi rifiuti sotto terra a Sulmona.“…
    Ragionamento condivisibile Antonio…
    ma questo “giochetto” l’hanno permesso di fare non solo al Comune di Pratola, ma anche al Comune di l’ Aquila mea… infatti loro hanno la ASM S.p.A. (Aquilana Società Multiservizi) che si occupa del servizio di raccolta rifiuti nella città di L’Aquila e che conferisce come socio nella discarica di Sulmona, pagando solo 115 euro a tonnellata, grazie ad una sola azione comprata dal Comune di Cansano il 22/02/2018… e questo vale anche per la società Eco.Lan. S.p.A. di Chieti anch’essa socia con una sola azione dal 14/05/2019 … come pure per la MoTe SpA che svolge l’attività di raccolta differenziata in 21 Comuni soci del Teramano titolare di una sola azione Cogesa dal 15/01/2020…
    E prossimamente anche un altro Comune socio, non affiderà più il servizio di raccolta dei rifiuti al Cogesa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*