Pratola Peligna: disordini durante la partita. Scattano tre daspo

Tre tifosi dei Nerostellati Pratola (P.F. 29 anni, A.D. 23 anni e P.A. 26 anni), sono stati raggiunti da un provvedimento di D.A.S.P.O. di tre anni, per i disordini avvenuti al termine della partita di domenica scorsa Nerostellati – Nereto, persa dai padroni di casa per 1- 2. I tre giovani di Pratola Peligna, al termine della partita, assieme ad un altro piccolo gruppo di tifosi locali, hanno iniziato ad inveire animatamente, inneggiando anche a comportamenti violenti, nei confronti dei tifosi della squadra ospite. Non contenti i tre, di cui uno travisato da passamontagna con in pugno una cinghia e gli altri due armati di bastone e pietre, si sono avvicinati minacciosamente alla recinzione di separazione tra le due tifoserie, tentando di arrivare allo scontro, lanciando oggetti contundenti verso gli ospiti, che nel frattempo defluivano tranquillamente verso l’uscita.

I militari dell’Arma dei Carabinieri in servizio di ordine pubblico, si sono frapposti tra le due tifoserie riuscendo a contenere la situazione senza che si arrivasse ad un effettivo contatto fisico e dopo il ritorno alla calma hanno proceduto all’identificazione dei soggetti.

Per i tre scatta ora la denuncia penale sia per il porto di oggetti atti ad offendere che per il travisamento e il lancio di oggetti in occasioni di manifestazioni sportive, inoltre è stato richiesto e accettato dalla Questura dell’Aquila il provvedimento di D.A.S.P.O.

Allo stato attuale sono in corso ulteriori indagini, anche tramite l’analisi di riprese video effettuate dai carabinieri, per identificare i soggetti che hanno spalleggiato i tre giovani nei momenti più accesi verificatisi al termine dell’incontro.

Commenta per primo! "Pratola Peligna: disordini durante la partita. Scattano tre daspo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*