Psicologi abruzzesi a convegno sullo sportello “Nonsietesoli”

L’Ordine Psicologi Abruzzo,  ha avuto uno spazio internazionale in un seminario ed è stato rappresentato dalla psicologa Susanna Loriga che ha presentato, dopo una premessa sulla valutazione dei rischi psicologici legati alle restrizioni del Covid-19, i dati rilevati a livello nazionale, grazie all’attivazione del progetto “psicologi contro la paura” e i dati rilevati dallo sportello istituito dall’Ordine Regione Abruzzo.

“Ho parlato del vademecum realizzato dall’Ordine Nazionale  e della  nostra metodologia adottata per l’organizzazione degli sportelli di ascolto che é stata apprezzata dai colleghi polacchi – dichiara Loriga -. Ho voluto dare risalto , in particolare,  all’attività  dello sportello ” #NONSIETESOLI ” istuito a Sulmona grazie alla collaborazione dei miei colleghi e coordinato dalla dottoressa Alessandra Cottone, delegata dal Presidente dell’Ordine dottore Giuseppe Bontempo.  Abbiamo comparato  I nostri dati raccolti dall’inizio dell’attivazione del servizio gratuito con i dati dello sportello attivato dai colleghi polacchi. Dalla comparazione è emersa una similitudine rispetto all’incremento delle telefonate nella prima parte della pandemia con le restrizioni adottate a marzo, fino al decremento e alla fine delle chiamate nella fase 2”.

Le problematiche rilevate, contenute grazie al sostegno psicologico messo a disposizione riguardano: disturbi del sonno , somatizzazioni e ansia lieve . “Ora sarà – spiega Loriga – importante monitoraggio e attività di intervento per aiutare i cittadini nella  ripresa graduale delle abitudini abbandonate, seppur continuando a rispettare le norme sulla sicurezza.  La psicologia dell’emergenza riguarda  quell’ambito della Psicologia volta alla ricerca, alla pratica e all’applicazione delle conoscenze psicologiche nei contesti di emergenza, ossia tutte quelle situazioni fortemente stressanti che mettono a repentaglio il benessere del singolo individuo o dell’intera comunità. L’emergenza legata a una pandemia,  non può prescindere da un confronto costruttivo con colleghi di altre nazioni e per questo gli studi non possono essere limitati ai nostri confini , come abbiamo dimostrato insieme al Presidente Bontempo e a tutti i colleghi dell’Ordine, portando il nostro contributo in un seminario internazionale sulla sicurezza”.

Commenta per primo! "Psicologi abruzzesi a convegno sullo sportello “Nonsietesoli”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*