Riparte il turismo con la Transiberiana

“L’attesa finalmente sta per finire!”. Caricando sui social un video del viaggio attraverso l’Abruzzo selvaggio, l’associazione Le Rotaie si appresta a tornare sui binari della Transiberiana d’Italia con il treno storico.

Un successo che continua a rivelarsi tale con le date sempre sold out e il potenziale che questa attrattiva rappresenta per tutto il territorio del Centro Abruzzo. Una risorsa ancora non totalmente sfruttata nell’area peligna, non come si potrebbe. Il treno storico rappresenta, infatti, un modo per catalizzare i turisti che da tutta Italia arrivano alla stazione di Sulmona, luogo di partenza.

Un valore che, però, comprendono bene i gestori di alberghi e bed and breakfast che in concomitanza con il treno storico riempiono le loro stanze.

Per salutare la ripartenza domani la stazione di Sulmona ospiterà anche un evento a cui parteciperà il sindaco Annamaria Casini che questa mattina ha incontrato a palazzo San Francesco il direttore generale di Fondazione FS italiane Luigi Cantamessa, “sulla convinzione che i treni storici, come anche le ciclovie, siano davvero una risorsa per il rilancio turistico del #territorio, nell’ottica di un #turismo lento e sostenibile”.

“Stiamo lavorando moltissimo in questi anni per creare le condizioni per raggiungere questo obiettivo insieme a tutti i sindaci del territorio – dichiara Casini -, con Sulmona al centro di un sistema di viabilità ferroviaria, in cui il treno storico è l’asse principale su cui costruire il rilancio della nostra area”.

Commenta per primo! "Riparte il turismo con la Transiberiana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*