Si allenta la pressione sugli ospedali. Ancora 14 vittime

E’ un bollettino in linea con quello di ieri, segno di un progressivo miglioramento nella tenuta dei contagi, ma che continua a registrare troppe vittime. Oggi in Abruzzo si contano altri 14 morti, anche se 6 risalenti ai giorni scorsi, per un totale di 2329.

I nuovi casi sono 180, 30 in meno di ieri, con una percentuale sui tamponi molecolari processati (4858) che è del 3,7%.

Conforta però, soprattutto, l’alleggerimento della pressione sugli ospedali che scende sia nella medicina Covid con 10 posti letto occupati in meno (per un totale di 515), sia nelle terapie intensive che vuotano 3 posti letto (per un totale di 54 ricoveri), facendo scendere la percentuale di occupazione al 25,1%, al di sotto della soglia critica e molto inferiore alla media nazionale.

La provincia dell’Aquila guida la classifica dei nuovi casi di oggi con 59 positivi, seguita da quella di Chieti (54) e Teramo a 43, mentre Pescara conferma il trend da zona quasi bianca con 22 casi solamente.

I guariti oggi sono 189 che fanno scendere il numero degli attualmente positivi a 9871. Roseto e L’Aquila sono le città più colpite, rispettivamente con 14 e 12 nuovi casi.

La provincia dell’Aquila, d’altronde, registra il maggiore aumento dell0incidenza settimanale dei contagi passando da 161,1 a 175,7 su 100mila abitanti, mentre Pescara scende da 65,4 a 61,6.

Commenta per primo! "Si allenta la pressione sugli ospedali. Ancora 14 vittime"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*