Si negativizza ma non sopravvive al virus, scompare l’ex vicesindaco di Pescasseroli

Due decessi ed un nuovo contagio. Il referto odierno sull’andamento della pandemia nel Centro Abruzzo è duro da digerire in termini di vittime. Il Covid non ha lasciato scampo a Celestino Farina, 94 anni di Scanno, e Vincenzo La Cesa, 87enne di Pescasseroli ed ex vicesindaco del Comune dell’Alto Sangro.

I due decessi sono avvenuti tra mercoledì e giovedì. Entrambi erano vaccinati, con la differenza che La Cesa, nonostante la negativizzazione, non è riuscito a sopravvivere agli strascichi lasciati dal passaggio del virus. Dalla Regione Abruzzo arriva il cordoglio istituzionale dell’assessore Guido Quintino Liris: “Con enorme dispiacere salutiamo un protagonista indiscusso della vita politica locale e regionale, nonché un valido professionista”.

L’unica positiva di giornata, invece, è una 61enne di Castel di Sangro. Senza considerare il decesso di La Cesa, le vittime in Centro Abruzzo sono 92 dei quali 74 in Valle Peligna. Sono 75 gli attualmente positivi mentre in 160 rimangono sotto sorveglianza da parte della Asl.

Commenta per primo! "Si negativizza ma non sopravvive al virus, scompare l’ex vicesindaco di Pescasseroli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*