Snam, lavori centralina: i manifestanti contestano liceità del cantiere

Circa cinquanta manifestanti hanno protestato pacificamente di fronte il “cantiere” che Snam sta ponendo in essere per installare la centralina per il rilevamento dell’aria, lavoro necessario per adempiere ad una delle prescrizioni imposte alla multinazionale del gas per poter costruire la centrale di compressione di Sulmona in zona Case Pente. I manifestanti hanno ribadito come il cantiere non possegga le condizioni di sicurezza minime necessarie, non è stato affisso alcun cartello con il nome del responsabile dei lavori e della ditta che li sta eseguendo, mentre la recinzione che delimita il campo dei lavori appare improvvisata e realizzata con delle fettucce e delle catene di plastica removibili.

Su questo punto in particolare i No Snam hanno prodotto un esposto da consegnare alla Polizia municipale che si è rifiutata di prenderlo in consegna in quanto, è stato riferito, non essere di loro competenza. A questo punto è stato deciso di protocollare l’esposto in Comune e domani gli attivisti si ritroveranno singolarmente a Palazzo San Francesco alle 11 per consegnare il documento all’ufficio del protocollo.

2 Commenti su "Snam, lavori centralina: i manifestanti contestano liceità del cantiere"

  1. Ecco per noi cittadini esistono delle leggi da rispettare…cantiere in sicurezza ecc… mentre i poteri forti fanno tutto senza regole, il sig. prefetto che ha vietato la piantumazione di un alberello a Case Pente arrivando a tal punto di far arrivare la celere da Senigallia se ricordo bene…..CHIEDO un suo illustrissimo parere del comportamento della SNAM di oggi.

  2. Sig. Prefetto lei massima autorita’ dello stato nella provincia e forte con i deboli ma debolissimo con i forti…..complimenti per il suo comportamento nel far rispettare sul territorio le leggi dello stato di cui facciamo parte e che lei rappresenta sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*