Sopra le righe, oltre le note: torna Paesaggi Sonori

Un festival singolare, sopra le righe, oltre le note. Torna Paesaggi Sonori, il progetto nato un paio di anni fa tra Bussi sul Tirino e L’Aquila,  presto diventato un punto di riferimento del panorama musicale di qualità. Un “cammino verso la bellezza” lo descrivono gli organizzatori dove la “musica amplifica la percezione del paesaggio”. La manifestazione è nata, infatti, per portare musica ad alta quota ma, data la mole di richieste e il successo, ha trovato alternative anche nella stagione più o meno fredda con appuntamenti volti a valorizzare i beni architettonici abruzzesi.

Tra arte e cultura è stato definitivo il programma primaverile della terza edizione, un “Preludio d’estate” in attesa dell’alta quota. Una programmazione “che prevede ambientazioni e caratterizzazioni molto eterogenee tra loro, dalle location alla proposta artistica, ma sempre con la particolarità che contraddistingue tutti gli appuntamenti, quella di non servirsi mai di palco e pedane durante il concerto, rendendo così più coinvolgente e diretto il rapporto tra il pubblico e l’artista. Dove quindi il paesaggio diventa parte integrante dello spettacolo e valore aggiunto per la fruizione del pubblico”.

Ad aprire il “preludio” ci sarà  la band texana Balmorhea, sabato 24 marzo al teatro comunale di Atri, “unico

concerto dell’intera programmazione che prevederà una messa in scena tipica per lo spettacolo dal vivo, proprio perché ambientato nel teatro comunale” e in concomitanza con la manifestazione globale”Earth Hour”.

Il 15 aprile in festa nelle colline pescaresi, nella future farmer Pollinaria di Civitella Casanova, nel territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso: un picnic, una passeggiata botanica alla ricerca di erbe spontanee ed il concerto del duo australiano Tim McMillan & Rachel Snow sulla casa tra gli alberi di Pollinaria, l’installazione d’arte sospesa tra le querce.

Il 21 aprile a Pescara ci sarà il concerto della cantautrice italiana Erica Mou allo Spazio Matta con il suo ultimo lavoro discografico “Bandiera sulla Luna”, il racconto della “conquista di nuovi spazi interiori, descrive una generazione intera e la sua irrequietezza”.  Il 6 maggio Piero Delle Monache, tra i sassofonisti più talentuosi del panorama italiano e compositore, che mescola il jazz a sonorità più elettroniche dando vita ad uno spettacolo originale dal titolo “SoloSè”. Il 13 Maggio ci sarà la data finale con Music For Eleven Instruments, band italiana con un approccio fortemente orchestrale, un pop elegante che mescola ottoni ed archi, elettronica e ritmi trascinanti.

Questo in attesa dell’estate, con un calendario ancora da definire, ma c’è qualche anticipazione: il 27 Maggio la cantautrice anglo-portoghese Nessi Gomes (Winner of Best UK Unsigned Femaie 2016), il 10 Giugno Joan Thiele e il 29 Luglio special event con Piers Faccini.

Sopra le righe, oltre le note.

(foto di Fabrizio Giammarco)

S.P.

Commenta per primo! "Sopra le righe, oltre le note: torna Paesaggi Sonori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*