Sostegni economici e case parcheggio, approvati due regolamenti sulle politiche sociali

Sulmona fa il bis nel campo delle politiche sociali. La seduta odierna del consiglio comunale, l’ultima di questo 2022, ha approvato due regolamenti a sostegno di misure rivolte alle fasce più deboli della società: contributi a persone fisiche e famiglie in grave difficoltà economica e l’assegnazione delle case
parcheggio.

Il primo ha in oggetto interventi finalizzati a prevenire e rimuovere le situazioni di disagio e di rischio di povertà laddove l’assenza o l’insufficienza di reddito impediscono alle persone ed ai nuclei familiari il soddisfacimento dei bisogni primari. Allo stesso tempo, si propone di combattere le cause che possono determinare  fenomeni di emarginazione nella vita quotidiana delle persone e che potrebbero essere di ostacolo alla loro realizzazione e all’integrazione sia in ambito familiare che sociale.

Il Regolamento si applica per varie prestazioni sociali: erogazione di contributi economici ad integrazione del reddito familiare; integrazione rette per case di riposo; spese funerarie per gli indigenti e per le prestazioni socio-sanitarie soggette all’obbligo di compartecipazione.

Presupposto fondamentale per accedervi è lo stato di bisogno, dato dall’insufficienza del reddito con un limite di accesso ai contributi fissato a 6.816,12 euro secondo il calcolo Isee se il nucleo familiare è composto da un solo componente. Qualora il nucleo familiare fosse composto da due componenti la soglia arriva a 10.701,78 euro; con tre componenti a 13.905,49 euro; con quattro componenti a 16.768,39 euro e con cinque a 19.426,79 euro. La scala di equivalenza per i nuclei familiari con oltre cinque componenti si determina maggiorando di 0,35 il coefficiente, per ogni persona aggiunta.

Per l’acceso al contributo una tantum il limite Isee è fissato a 9.360,00 euro, anche detta “soglia del disagio”. L’erogazione del contributo non potrà in ogni caso superare i nove mesi, e potrà essere interrotta in qualsiasi momento, qualora si accerti che le condizioni che hanno determinato lo stato di bisogno siano cambiate.

“Il Regolamento approvato disciplina i criteri e le modalità operative per la concessione di contributi economici alle persone fisiche e ai nuclei familiari residenti a Sulmona che versano in situazioni di grave difficoltà economica e pone una particolare attenzione nel garantire agli anziani che ne necessitano una casa di riposo ed un minimo contributo economico per le minime spese quotidiane – spiega l’assessore Attilio D’Andrea -. Grazie all’entrata in vigore del Reddito di Cittadinanza, nel 2019, fortunatamente oggi il numero dei destinatari di queste misure è diminuito, ma resta importante e la crisi aggravata dalla pandemia e il caro-energia rendono ancora più importanti le migliorie e le misure adottate oggi”.

Novità anche sul fronte delle case parcheggio, dove la durata massima di permanenza è stata rivista a tre anni (e non più quattro). Inoltre, si potrà usufruire dell’alloggio per un periodo di un anno e mezzo, al quale si potrà aggiungere una proroga pari sempre a 18 mesi. Rivisti anche i punteggi che verranno attribuiti agli utenti che ne fanno richiesta.

“Il nuovo regolamento disciplina le modalità di assegnazione e gestione degli alloggi case parcheggio che hanno lo scopo di fronteggiare situazioni di emergenza abitativa – spiega l’assessore Catia Di Nisio. È un aiuto che può, per un periodo limitato nel tempo, offrire sostegno ai cittadini per la soluzione di condizioni di emergenza abitativa in momenti di estrema difficoltà. Questo regolamento si inserisce in un percorso già avviato dall’Amministrazione per il ripristino della legalità e del rispetto delle regole. Le case parcheggio devono tornare al loro ruolo di alloggi temporanei, cioè devono essere di ausilio a superare momenti di difficoltà, tornando ciclicamente nella disponibilità dell’Ente in modo che si possa sempre fornire supporto a quei cittadini che vengano a trovarsi in condizioni di momentanea difficoltà abitativa.
Siamo certi che questi nuovi regolamenti troveranno valida applicazione grazie al quotidiano impegno che i componenti degli uffici competenti dimostrano”.

2 Commenti su "Sostegni economici e case parcheggio, approvati due regolamenti sulle politiche sociali"

  1. In questa Citta’ vi sono persone il cui Isee e’ inferiore a 9300 Euro pero’ girano in Bmw e Mercedes …..chi controlla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*