Stagione record a Roccaraso: si scia fino al 3 aprile

Ultimi weekend di sci nel comprensorio dell’Alto Sangro.  La chiusura, prevista per il 3 aprile,  si annuncia all’altezza di una stagione record. I tracciati bianchi sugli impianti dell’Aremogna-Pizzalto-Monte Pratello, sono tutti aperti. “Siamo pronti per un grande finale di stagione – ha spiegato il presidente del Consorzio Skipass Alto Sangro Bonaventura Margadonna – l’innevamento delle piste è ancora perfetto e con  la promozione “ZeroQuattordici gratis – Vacanze senza spese per i bambini”, dedicata alle famiglie. E può contare anche con le condizioni del meteo, che si annunciano perfette per chi cerca una neve di buona qualità soprattutto nelle prime ore del mattino”. E intanto, sono in corso cinque gare più importanti al mondo, dedicate ai bambini da 8 a 15 anni. Si chiama “Pinocchio sugli sci” e prevede 24 selezioni in tutta Italia e la finalissima nazionale all’Abetone, che ospiterà anche la fase internazionale, con tantissime nazioni da tutto il mondo per vincere l’ambito trofeo “Pinocchio”. “Dopo un anno siamo ripartiti per fare quello che sappiamo fare meglio: organizzare gare- si legge nella nota-  Sci Club Pinocchio, Stops.it srl e Saf, hanno organizzato la fase nazionale e internazionale, nel pieno rispetto delle normative anticovid. Un bell’esempio che dimostra che nonostante la pandemia si può fare sport in sicurezza”. Per la prossima estate, impianti di risalita aperti, a disposizione di chi vuole passeggiare, pranzare in baita e sperimentare le nuove e-bike. Percorsi ciclabili e di trekking, a disposizione dei turisti che amano la montagna.   

4 Commenti su "Stagione record a Roccaraso: si scia fino al 3 aprile"

  1. Grazie Alto Sangro.
    Sulmona ne beneficia ingratamente…
    Svegliatevi amministrazione, e putet l piant

  2. Non creare sinergie è demenziale… basterebbe copiare da regioni d’eccellenza come il Trentino.
    Qui invece ognuno cura il suo orticello, ormai pieno di sole ortiche!

  3. Mi chiamo Antonio | 12 Marzo 2022 at 14:49 | Rispondi

    … non sanno nemmeno “ copiare “ prendendo ad esempio Castel di Sangro, che ne sta beneficiando alla grande… siamo destinati a morire con una lenta agonia…
    SVEGLIAAA…

  4. Pinocchio ci sarai te. Io studio dall’asilo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*