Sulmona Capitale della Cultura, comitato di esperti al lavoro per la candidatura. Presentato il simbolo

La corsa per la candidatura di Sulmona a Capitale italiana della Cultura 2025 è iniziata. Il comitato di sedici esperti, coordinati dal professore Raffaele Giannantonio, e chiamati dal sindaco Gianfranco Di Piero, ha dato il via ai lavori. Al suo interno figurano economisti, storici, dell’arte, architetti, operatori culturali ed esperti di comunicazione.

Si sta stilando in questi giorni un corposo dossier che sosterrà la candidatura del capoluogo peligno. Esso sarà poi consegnato al Ministero per la Cultura e alla commissione selezionatrice. Il primo step ci sarà il 13 settembre, e si spera così di superare la selezione.

Intanto è stato presentato il simbolo che accompagnerà Sulmona in questo viaggio. Si tratta di “S” stilizzata che rimanda all’infinito e al ciclo delle metamorfosi ovidiane e racchiude al suo interno i simboli della ricchezza artistica e ambientale che offre la città con il suo territorio. Tra questi si riconoscono l’acquedotto medievale, il rosone della chiesa di Santa Maria della Tomba, il palazzo della SS. Annunziata e il profilo del poeta Ovidio.

Cinque macro aree, coniate utilizzando gli incipit dei 15 libri delle Metamorfosi, che mostrano in dettaglio l’offerta ricchissima di Sulmona durante l’arco di un anno, un’offerta culturale che va dalle tradizionali processioni religiose al palio di giochi medievali, dai festival di jazz diffuso e di cinema internazionale, dalle mostre archeologiche al certamen ovidiano, dal trenino della transiberiana appenninica fino alle escursioni nei parchi alla scoperta delle riserve naturali. Ma non solo: restauri e riqualificazione urbana fanno del centro storico di Sulmona il cuore di un’area che vanta al suo interno piccoli comuni di eccellenza e il parco della Maiella, simbolo di un’Italia verde, promotrice di uno sviluppo e di un turismo sostenibile. “La Cultura è Metamorfosi” è il claim scelto per raccontare un luogo di straordinario interesse, la cui storia si intreccia con mille trasformazioni, umane e urbane, che rendono questi luoghi una sintesi di sostenibilità, innovazione, natura e cultura.

Quindici i comuni limitrofi che fanno parte del Comitato promotore e che hanno stilato un accordo per il sostegno a Sulmona quale città capofila di un progetto di valorizzazione che coprirà l’intero territorio, con il coinvolgimento dei loro piccoli centri storici connessi con il grande attrattore che sarà il centro storico di Sulmona. Un network del “buon vivere” che ha tutte le caratteristiche per ambire al primo posto di Capitale della Cultura 2025.

“Da oggi inizia il rush finale che porterà la Città di Sulmona alle fasi conclusive rispetto all’assegnazione del titolo di “Capitale della Cultura 2025” spiega il sindaco Gianfranco Di Piero -. Una scommessa, un percorso certamente difficile ma intenso e affascinante che l’amministrazione ha deciso di affrontare coinvolgendo importanti personalità afferenti al mondo dell’arte, della cultura, dell’economia, dell’ambiente e della comunicazione. La sfida è ardua e questo lo sappiamo, ma allo stesso tempo siamo convinti che la nostra bellissima città abbia tutte le carte in regola per aggiudicarsi questo importante riconoscimento. Sulmona è cultura, la Cultura è Metamorfosi”.

2 Commenti su "Sulmona Capitale della Cultura, comitato di esperti al lavoro per la candidatura. Presentato il simbolo"

  1. Splendida, meravigliosa, straordinaria città..ce la farai perché sei fantastica e te lo meriti.

  2. Sulmona bellissima, c’è la farai, ce la farai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*