Sulmona, l’amministrazione interviene sull’abbandono di rifiuti

L’amministrazione comunale di Sulmona prova a contrastare l’abbandono incontrollato dei rifiuti ed interviene sulle aree degradate. Ieri la  giunta Casini ha infatti deliberato l’aggiornamento della Mappatura delle Aree Degradate  (Mad) nel territorio di Sulmona, realizzata dalla Società Ecogest.

L’assessore con delega all’ambiente Cozzi spiega che si tratta di uno strumento di programmazione  che, con l’individuazione dei siti e dei costi necessari al ripristrino dei luoghi, consente di intervenire subito con ripulitura e bonifica  delle prime aree di degrado e di approntare sistemi di videosorveglianza tesi alla salvaguardia dei siti contro la ignobile pratica di abbandono dei rifiuti. La debolezza più grande nell’attività dell’amministrazione comunale di Sulmona in questi anni in merito al contrasto all’abbandono di rifiuti infatti, è stata senza dubbio legata all’improvvisazione con cui si è combattuto il fenomeno, diffusissimo e puntualmente e continuamente segnalato da cittadini e stampa.

“Grazie a tale puntuale ricognizione – spiega Cozzi – si dovranno reperire le ingenti risorse specifiche che non possono essere coperte dal bilancio ordinario dell’amministrazione.  L’approvazione attuale del Mad sottolinea l’impegno che questa amministrazione sta dedicando alla salvaguardia dell’ambiente e infatti ci pone fra i pochi  comuni in Abruzzo dotati di tale strumento, quindi, in pole position per accedere a  sostegni finanziari specifici di Regione e Ministero. Gli uffici sono già al lavoro per accelerare la ripulitura delle prime discariche con fondi comunali nell’ambito delle convenzioni in essere con fornitori locali e attuare in tempi brevi i primi interventi”.

3 Commenti su "Sulmona, l’amministrazione interviene sull’abbandono di rifiuti"

  1. Ma dell’isola ecologica di sulmona ancora niente di nuovo? Ancora sottosequestro?

  2. L’uomo qualunque | 14 Gennaio 2021 at 07:51 | Rispondi

    Per raccogliere qualche camion di rifiuti abbandonati qua e la da alcuni incivili, adesso “ … si dovranno reperire le ingenti risorse specifiche…”.
    E poi si criticano le persone, e anche ditte private, che volontariamente hanno ripulito le aree pubbliche e raccolto i rifiuti abbandonati.
    E ancora “ … l’impegno che questa amministrazione sta dedicando alla salvaguardia dell’ambiente…”, qualcuno l’ha notato?
    Daje a cercà palanche …che ancora è rimasto qualcosa da spremere ai fessi italiani.

  3. francescovalentini1935 | 14 Gennaio 2021 at 19:56 | Rispondi

    Leggo con piacere chevil Comune di Sulmona ha intenzione di dichiarare guerra agli incivili che abbandonano rifiuti:capisco che ci vogliono soldi anche per la videosorveglianza che poi al momento opportuno,guarda caso,non e’ mai funzionante. Ma perche’ non si pensa al servizio di sorveglianza attiva con pattuglie? In fondo girare in auto non deve essere proprio negativo,penso.Questi incivili che vanificano l’opera meritoria del Cogesa che lavora veramente vanno perseguiti anche perche’mettono a repentaglio la salute:giorni orsono ho evidenziato il fatto che in via Ancinale nei pressi di un manufatto cadente qualcuno ha sbriciolato amianto che si vede solo se si passa,a piedi:l’ho segnalato al Comune di Pacentro da queste colonne:se poi e’ competenza sulmonese…. E l’ASL potrebbe essere parte in causa?Ai posteri..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*