Sulmona, Sgarbi e Formichetti candidati a consigliere. Ma ci sono ancora incognite

Il candidato sindaco ancora non c’è o almeno non è stato ufficializzato, ma la lista Rinascimento a Sulmona sarà capeggiata da Vittorio Sgarbi alle prossime elezioni amministrative ad ottobre. Lo ha annunciato ieri tra il primo e il secondo tempo della partita degli Azzurri il coordinatore regionale del movimento Silvio Formichetti. 

Sgarbi sarà il capolista di Rinascimento con l’intento di spingere la lista che, al momento, non si sa da chi sarà composta, anche perché una parte dell’ex MeetUp 5 Stelle che aveva sposato all’inizio “la causa d’arte”, non sarà più della partita, avendo rotto con la coalizione di centrodestra, al momento in verità monca di qualche pezzo: chi sta lavorando con la coalizione trasversale con il centrosinistra e chi invece, come Elisabetta Bianchi, ha già annunciato la sua di candidatura a sindaco.

Nella lista Rinascimento oltre a Vittorio Sgarbi ci sarà anche il coordinatore Silvio Formichetti, pratolano doc, e, probabilmente, un altro nome di rilievo nazionale al momento sconosciuto. Sgarbi sarà candidato in verità anche a Roma come consigliere comunale a sostegno di Enrico Michetti, per cui in caso di sua elezione dovrà dividersi tra l’Impero e la periferia o “abdicare” al primo dei non eletti nella sua lista, sempre che poi la lista si presenti davvero alla competizione: molto dipenderà infatti dalla forza che la coalizione riuscirà a mettere in campo.

Nonostante gli annunci il candidato sindaco del centrodestra non è stato ancora formalizzato, d’altronde, anche se in prima linea c’è Vittorio Masci su cui sembrano convergere anche i coordinatori regionali.

4 Commenti su "Sulmona, Sgarbi e Formichetti candidati a consigliere. Ma ci sono ancora incognite"

  1. Ma per favore…

  2. Sgarbi potrebbe essere validissimo come assessore alla cultura e quindi al Turismo. Peccato che si è già candidato come assessore a Roma e chissà ancora in qualche altra città.

  3. se Sgarbi si impegnasse comunque a svolgere attività a favore di Sulmona -mettendo in campo la sua reteba di relazioni per organizzare eventi di respiro nazionale) secondo me andrebbe appoggia to; ciò dico pur se politicamente non vicino a Sgarbi ma in quanto -come spesso ci si riempe la bocca- perchè le comunali sono per una buona amministrazione (e Dio solo sa se Sulmona ne ha bi sogno) Quindi l’occasione è ghiotta per provare ad uscire dalle secche di un immobilismo che si trascina da anni svuotando la città delle forze più giovani.salvo poi ricominciare con i soliti piagnistei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*