Trovato con 35 grammi di eroina, finisce davanti al giudice ex consigliere comunale a Roccaraso

Una scorta di eroina per un insospettabile, l’ex consigliere comunale di Roccaraso, per due sindacature, nonché candidato sindaco, Antonio Di Gioia, 32 anni residente nel centro montano.  I carabinieri della compagnia di Castel di Sangro, lo hanno trovato domenica scorsa in auto con 35 grammi circa di eroina che custodiva negli slip. Di Gioia una volta fermato ha chiesto di essere assistito dal suo avvocato, Christian Rucci, consegnando spontaneamente la droga e spiegando essere ad uso personale.

La quantità trovata, però, ha fatto scattare il suo arresto (ai domiciliari) con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, misura cautelare che questa mattina la giudice Francesca Pinacchio ha revocato all’esito dell’interrogatorio di garanzia, non sussistendo i motivi per la detenzione, pur convalidando l’arresto.

Nelle perquisizioni seguite al suo fermo, non sono emersi in realtà motivi evidenti di spaccio anche se gli inquirenti hanno trovato in suo possesso 365 euro che ritengono essere proventi dello spaccio.

Il trentaduenne ha però spiegato che la quantità notevole, acquistata a Pescara, gli sarebbe servita per andare avanti fino a Natale e si è reso disponibile a riprendere un percorso di recupero che aveva in realtà già intrapreso da un paio di anni, senza molto successo.

“Purtroppo ho questa dipendenza – ha commentato lo stesso Di Gioia – è dura uscirne e quanto mi è accaduto spero serva di monito a chi intraprende questa strada, dalla quale è difficile uscire”.

4 Commenti su "Trovato con 35 grammi di eroina, finisce davanti al giudice ex consigliere comunale a Roccaraso"

  1. Questa mattina uscendo di casa ho visto una marmotta che confezionava la cioccolata. Dietro una siepe un mucca viola che faceva mu mu

  2. Insospettabile? Mai fidarsi degli insospettabili…

  3. Non è solo ex consigliere comunale, è anche il figlio dell’ex maresciallo Di Gioia, quello che, se non avete memoria corta, fu coinvolto nell’inchiesta “VALENTINI” , per le cosiddette “FIORIERE”, che ne costituirono un “FILONE”. E ricordate “TUTTO ARCHIVIATO e le bolle di sapone se ne vedono ancora in giro.

  4. L’eroina è brutta guaglio’…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*