Truffa dei gratta e vinci, rivenditore teneva per sé quelli vincenti

A grattare erano tutti, ma a vincere era solo lui; perché non proprio con fair play ai clienti vendeva solo i biglietti perdenti. La guardia di finanza di Sulmona ha così sequestrato 178 gratta e vinci e, in accordo con Lottomatica, immediatamente revocato l’autorizzazione alla vendita dei “grattini”.

Ovviamente ci saranno anche conseguenze penali per il rivenditore che ha la sua attività nella zona Peep di Sulmona: l’ipotesi di reato per il momento avanzata sulla scrivania del sostituto procuratore Stefano Iafolla è quella di truffa, ma sono in corso ulteriori indagini per definire giuridicamente la vicenda.

Il trucco funzionava così: il rivenditore grattava leggermente, quel tanto che basta, i codici di serie dei biglietti e passandoli sotto il macchinario in dotazione verificava tramite il codice a barre se erano vincenti o meno. Nel primo caso li metteva da parte per sé, nel secondo li rifilava ad ignari clienti. Molti dei quali a quelle leggere abrasioni sul codice non faceva proprio caso.

Gli uomini del maggiore Luigi Falce, però, non si sono fatti trarre in inganno e hanno avviato un’attività d’indagine non solo sul posto, ma anche tramite conti corrente. Perché poi per le vincite superiori a mille euro, i soldi venivano accreditati sempre sullo stesso Iban: circa 15mila euro già incassati così.

Ma la somma complessiva della truffa è ancora da quantificare con precisione, perché le ricerche delle vincite sui conti corrente non sono finite e perché poi a queste vanno aggiunte tutte quelle sotto i mille euro, quelle cioè che il rivenditore paga direttamente. In questo caso a se stesso.

 

1 Commento su "Truffa dei gratta e vinci, rivenditore teneva per sé quelli vincenti"

  1. aldo tassinari | 6 Marzo 2019 at 3:00 pm | Rispondi

    che figlio di buona donna, truffare la povera gente è uno dei peggiori crimini, ovviamente sullo stesso piano di fare false promesse in campagna elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*