Tutela dell’orso appenninico, al via il tavolo tecnico

L’orso bruno appenninico a rischio e la sua tutela è tra le priorità in Europa. Il monitoraggio genetico è una di queste forme di controllo, un mezzo non invasivo che esclude la cattura a favore di “moderne tecniche di biologia molecolare che si basano sull’analisi del Dna ricavato dalla raccolta di resti biologici lasciati dalla specie sul territorio, quali peli e feci”.

Il Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM), Parco Nazionale della Maiella (PNM) e ISPRA, i ricercatori del settore della Conservazione faunistica e genetica di Università, Istituti Zooprofilattici territoriali ed Enti di Ricerca hanno dato avvio ad un Tavolo Tecnico di genetica e genomica per definire adeguate strategie di monitoraggio, ricerca e conservazione.

“Il Tavolo Tecnico – si legge nella nota – è incaricato di sviluppare le linee di ricerca delineate nel documento e le modalità operative per la standardizzazione delle procedure da applicare in caso di: monitoraggio genetico non invasivo, calcolo della stima della dimensione della popolazione e nuove metodologie di analisi. Il Tavolo Tecnico discuterà, in particolare, le problematiche relative all’individuazione di nuovi marcatori in grado di descrivere meglio la variabilità genetica, permettendo auspicabilmente di ottenere indicazioni sul grado di parentela fra gli individui identificati”.

Gli incontri vedranno seduti allo stesso tavolo i rappresentanti di PNALM, PNM e i ricercatori ISPRA (BIO-CGE), in qualità di proponenti, insieme agli esponenti della Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette della Regione Lazio, del Settore Grandi Carnivori della Provincia Autonoma di Trento e i ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana, del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “Charles Darwin” dell’Università di Roma “La Sapienza”, del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie (SVeB) dell’Università di Ferrara e del Centro Ricerca e Innovazione della Fondazione Edmund Mach Ente di Ricerca della Provincia Autonoma di Trento.

Commenta per primo! "Tutela dell’orso appenninico, al via il tavolo tecnico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*