Un invito a pranzo per gli studenti della “striscia di Bagnaturo”

E’ un piccolo gesto ma simbolico per i residenti di una frazione che continuano a vivere in una sorta di striscia di Gaza: per i tredici alunni (tre dell’infanzia e dieci della primaria) della scuola di Bagnaturo residenti nella parte della frazione che rientra nel Comune di Pratola, infatti, l’amministrazione Di Nino ha previsto un rimborso alle spese per la mensa scolastica.

Il motivo è semplice: la scuola ricade nella parte di territorio del Comune di Sulmona e secondo il regolamento i tredici bambini “dall’altra parte della strada”, essendo formalmente residenti in un altro Comune, devono pagare la tariffa piena della mensa, ovvero 4,55 euro a pasto.

Un’ingiustizia nei fatti e una disparità di trattamento a cui il Comune di Pratola, su iniziativa della consigliera con delega alle frazioni, Adele Leombruni, ha posto rimedio.

A partire dal primo gennaio, infatti, a tutti gli studenti che frequentano la scuola “oltre confine” sarà riconosciuto un rimborso di 2,50 euro a pasto. La tariffa verrà assorbita interamente dal Comune nel caso l’Isee della famiglia dello studente sia inferiore ai 3mila euro o in presenza di certificazione ai sensi della legge 104 (se cioè c’è una invalidità in famiglia).

L’impegno di spesa è per il Comune di 2,5mila euro, ma la somma potrà subire variazioni in base al numero degli alunni iscritti e ovviamente dei pasti consumati.

 “Abbiamo ritenuto opportuno compartecipare anche alla spesa del servizio mensa per gli alunni di Bagnaturo di Pratola Peligna che per motivi di comodità e vicinanza con la loro abitazione frequentano la scuola dell’infanzia e la scuola primaria di Bagnaturo di Sulmona – sottolineano la sindaca Antonella Di Nino e la consigliera comunale Adele Leombruni – estendendo a loro il contributo previsto per gli alunni residenti che frequentano le scuole del nostro comune”. 

Commenta per primo! "Un invito a pranzo per gli studenti della “striscia di Bagnaturo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*