Va in vacanza, le svuotano la scuola. La delusione della giovane teacher

Ha deciso di vivere e investire a Sulmona, dove si è trasferita anni fa aprendo una scuola di inglese rivolta in particolare ai bambini. A giugno scorso, con un ulteriore sforzo, aveva deciso di trasferire la sua attività da via Gramsci in via Cornacchiola, anche per offrire ai suoi piccoli studenti più spazio e ambienti più confortevoli.

Non ha fatto a tempo a riaprire i battenti, riapertura prevista a settembre, però, che la sua attività è stata oggetto l’altro giorno di un furto. Tavoli e sedie che aveva disposto nella corte dell’appartamento che ha affittato al piano terra di un palazzo sono spariti mentre, dopo tre anni di assenza, era tornata a casa sua in Inghilterra per le vacanze.

“Provi a creare e costruire una cosa bella per questa città e ti ripaga così. Grazie – scrive Katrina sul suo profilo Facebook -. Grazie mille a chi ha rubato da una giovane straniera che ha scelto di vivere a Sulmona nonostante tutti i problemi che ci sono”.

Numerose sono state le attestazioni di solidarietà alla giovane insegnante madrelingua che, al suo ritorno dall’Inghilterra, dovrà ricominciare la sua avventura da capo, o quasi.

11 Commenti su "Va in vacanza, le svuotano la scuola. La delusione della giovane teacher"

  1. E che ti vuoi commenta’.

  2. Sandro De Panfils | 13 Agosto 2022 at 19:14 | Rispondi

    Tavoli e sedie?? Ma si può….

  3. Mi chiamo Antonio | 13 Agosto 2022 at 23:08 | Rispondi

    … che vergogna…

  4. ” una città che ti ripaga così” … Umiliare una collettività per un ladro è inqualificabile!

  5. Scusatemi prima questo appartamento era affittato a due medici che di cui uno qualche settimana fa è andato a riprendersi 6 sedie che erano state lasciate fuori in terrazza dalla nuova inquilina tutto questo sotto la visione del suo fidanzato…..Quindi che succede?

  6. Quindi nessun furto? E le scuse ai sulmonesi?

    • Il furto c’è stato, mi sembra che il signor Jacopo abbia spiegato bene. Ne approfitto per informare i tanti lettori che si sono interessati e hanno offerto il loro aiuto, che Katrina ha già trovato nuovi arredi, ringrazia e dice che non serve nessuna raccolta fondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*