Vandali al convento degli Zoccolanti, il sindaco Moca: “Ora basta”

E’ l’ennesimo episodio di vandalismo quello perpetrato ieri sera a Raiano, questa volta ai danni del monumento probabilmente più importante del paese, ovvero il convento degli Zoccolanti dove ha sede anche il Comune.

Una sassata, probabilmente, che ha rotto un quadrante del portale di ingresso sfondandolo. Il Comune ha subito allertato i carabinieri e sporto denuncia, anche se da una prima ricognizione nessuno è entrato nell’edificio di fine Seicento.

Un fatto grave, comunque, che si aggiunge a tutta una serie di atti di vandalismo registrati negli ultimi mesi nel centro peligno: ai danni di associazioni come la rottura della bacheca del Pd, ma anche di privati con auto danneggiate, vetri infranti.

“Francamente siamo molto preoccupati da questi atteggiamenti e anche un po’ stanchi di sentirci dire aumentate i controlli – scrive il Comune sulla sua pagina Facebook -, mettete più telecamere, sono i soliti ragazzi. No, ora basta. Chi fa queste cose è da considerare innanzi tutto un irrispettoso e un maleducato. Ci vorrebbe un po’ più di amore verso il proprio paese, ma a partire da tutti. Non si può dare sempre la colpa agli altri. Nessuno è colpevole e tutti siamo colpevoli”.

“Non se ne può più – aggiunge il sindaco Marco Moca – se si tratta di ragazzi annoiati, ci sono tanti modi per distrarsi: lavori socialmente utili, ad esempio, per il bene della comunità e non contro i beni della comunità”.

1 Commento su "Vandali al convento degli Zoccolanti, il sindaco Moca: “Ora basta”"

  1. Che bella Raiano, 2500 abitanti e ogni settimana finisce sul giornale.
    Venite alla maggiolata, spettacolo garantito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*