Verì: “Diminuiscono i ricoveri, ma necessarie strutture Covid”

Diminuiscono i numeri dei ricoveri in Abruzzo, così come accade nel resto d’Italia. Oggi, ad esempio, i contagi sono diminuiti rispetto a ieri del 5 per cento. “Una settimana fa le cifre dei nostri ricoveri erano superiori ma questo non significa che il pericolo è scampato o che l’emergenza sia finita. Al contrario. Rispettiamo le norme. Stiamo a casa. E’ il momento di maggior concentrazione”. Traccia un bilancio l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì sottolineando come il “post emergenza” quando “accanto al permanere del distanziamento sociale, il Governo regionale renderà obbligatorio anche l’uso delle mascherine che, nelle more, saranno state distribuite più capillarmente, in modo da consentire a tutti i cittadini, indistintamente, di potersele procurare”. Insomma, non si uscirà dalla pandemia così facilmente.

La previsione dell’Assessore è che i “positivi continueranno ad aumentare fino a quando non verranno analizzati centinaia di tamponi al giorno, sarebbe auspicabile – sottolinea – in modo da individuare gli asintomatici e attuare tutti protocolli di sicurezza”.

Resta la necessità di creare strutture ospedaliere destinate al Covid 19, come quella annunciata per Pescara: “I contagi non svaniranno per magia, perciò sarà fondamentale poter disporre di strutture specializzate e dedicate, per la presa in carico in maniera adeguata ed esclusiva dei pazienti positivi”. Peraltro, come aggiunge l’Assessore Verì “per fronteggiare l’emergenza siamo stati costretti a limitare i ricoveri dei pazienti con altre patologie ma è ovvio ed urgente rispristinare tutti i ricoveri e i servizi assistenziali”.

Commenta per primo! "Verì: “Diminuiscono i ricoveri, ma necessarie strutture Covid”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*