Vertenza Vivenda all’ospedale di Castel di Sangro: accordo raggiunto, revocato lo sciopero

Accordo raggiunto e sciopero revocato a Castel di Sangro dove i dipendenti del servizio mensa dell’ospedale, in forza alla Vivenda, erano in stato di agitazione.

Ad annunciarlo è la Filcams-Cgil a seguito dell’incontro tenutosi oggi presso la Asl. In un documento firmato dalle parti, infatti, la Asl si è impegnata dal 1 agosto ad affidare in house il servizio mensa per il tramite dell’agenzia Orienta Spa.  I lavoratori verranno assunti alle medesime condizioni orarie settimanali della società uscente Vivenda Spa mentre il contratto applicato sarà quello del soggetto utilizzatore (migliorativo) e pertanto della sanità. Inoltre nel documento è stato sottoscritto l’impegno da parte della Asl1 ad includere nella nuova gara regionale  A.R.I.C. tutto il personale ad oggi impegnato in tale servizio, garantendo cosi anche il futuro occupazionale degli stessi lavoratori.  

Risolto anche il problema dell’autista in servizio che, sempre dal 1 agosto, passerà alle dipendenze di Rti Servizi Integrati-Siai.

Commenta per primo! "Vertenza Vivenda all’ospedale di Castel di Sangro: accordo raggiunto, revocato lo sciopero"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*