Violenza sessuale e lesioni, rinviato a giudizio 28enne sulmonese

È stato rinviato a giudizio al 24 novembre il 28enne sulmonese Manuel Antonio Mangiarelli con le pesantissime accuse di violenza sessuale e lesione personale. Il giovane sulmonese avrebbe molestato sessualmente una sua coetanea, palpeggiandole il seno e mettendole le mani fra le cosce nonostante il rifiuto inequivocabile e reiteratamente palesato della ragazza. Davanti al rifiuto opposto dalla ragazza il giovane sulmonese l’avrebbe spinta con forza contro un muro facendola cadere a terra causandole un trauma della zona lombo-sacrale e dell’anca. È per queste ragioni che il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sulmona, Daniele Sodani, ha deciso il rinvio a giudizio di Mangiarelli. I fatti risalgono al dicembre 2013, quando dopo una serata passata insieme agli amici dei due, la ragazza decise di lasciarli per tornare a casa della nonna. Giunta nei pressi di casa, la ragazza venne raggiunta prima telefonicamente e poi fisicamente da Mangiarelli con la scusa di fumare una sigaretta insieme prima di coricarsi. I fatti di violenza ai danni della giovane sarebbero avvenuti poco dopo.

Commenta per primo! "Violenza sessuale e lesioni, rinviato a giudizio 28enne sulmonese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*