Violenza sulle donne, sempre più prese in carico nell’Alto Sangro. A Scontrone incontro di sensibilizzazione

Si terrà domani, martedì 30 agosto, l’iniziativa promossa dal Centro Antiviolenza “Donna” di Castel di Sangro volta alla sensibilizzazione sulla violenza di genere. L’appuntamento, che è fissato per le ore 17:30 presso il palazzo del Municipio di Scontrone, ha la mission di sostenere quello che, ad oggi, è l’unico centro antiviolenza dell’Alto Sangro.

Un presidio necessario, quanto mai utile visti anche i dati che sono stati riportati sulle prese in carico nell’intero comprensorio. Nel 2021 sono 22 le donne vittime di violenza, di diversa estrazione sociale, che si sono rivolte al Centro Antiviolenza “Donna”; mentre nel primo semestre del 2022 sono state registrate 16 prese in carico.

Nel corso dell’evento verranno fornite le indicazioni utili per contrastare la violenza di genere ed arginare un fenomeno negativo che prende sempre più piede sul territorio. Oltretutto la location non sarà casuale,, visto che l’incontro si terrà nel Museo Internazionale della Donna nell’Arte, primo museo in Italia e in Europa, dedicato ad artiste donne, che ospita opere di pittura, fotografia e scultura, realizzate da donne provenienti da oltre 40 Paesi del mondo.

“È importante moltiplicare l’impegno nella promozione del servizio e nella sensibilizzazione del territorio attorno alla tematica della violenza di genere per costruire un territorio libero dalla violenza”, scrive la Cooperativa Sociale Horizon Service, che coordinerà l’incontro al quale prenderanno parte l’assistente sociale Sara Antonucci e la psicologa Giulia Berardini.

Commenta per primo! "Violenza sulle donne, sempre più prese in carico nell’Alto Sangro. A Scontrone incontro di sensibilizzazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*