Vittorio Mondazzi eroe partigiano, a Pratola la medaglia al valor militare

Già medaglia di bronzo al merito civile, Pratola si appresta ad essere insignita della medaglia al valor militare che ha un suo perché nella figura di Vittorio Mondazzi, nato a Pratola Peligna il 30 marzo 1913, protagonista nella lotta partigiana di liberazione dal nazifascismo durante la seconda guerra mondiale

“Militare di leva, colto dall’armistizio in terra straniera veniva catturato e internato dai nazifascisti, avendo fieramente rifiutato il loro invito ad arruolarsi – ricordano le motivazione dell’attribuzione del riconoscimento -. Rilasciato dopo mesi di durissime sofferenze, gravemente menomato nel fisico, nonostante avesse contratto una serissima infermità rinunciava al rientro in Patria e aderiva entusiasticamente alla lotta partigiana, incurante dell’aggravarsi delle proprie condizioni di salute. Incaricato dell’assistenza ai feriti sul campo, durante un trasporto di materiale sanitario veniva mortalmente colpito da un vile agguato nemico, nel generoso tentativo di salvare alcuni commilitoni. Mirabile esempio di attaccamento al dovere e di incondizionata abnegazione spinti fino all’estremo sacrificio”.

E questo non è abbastanza per spiegare l’impegno di Mondazzi per la libertà.

Nei fatti il partigiano fu uno dei principali protagonisti della lotta per la liberazione. Decoratore di mestiere, il primo gennaio 1945 si unì all’esercito popolare di Liberazione della Jugoslavia. Le sue imprese eroiche, presto in un libro, permisero di salvare diversi civili.

La cerimonia di consegna dell’onorificenza, attribuita al Comune di nascita in mancanza dei congiunti prossimi,  si svolgerà mercoledì 24 aprile a Roma, presso il Centro Alti Studi della Difesa in Piazza della Rovere, a partire dalle ore 11. Parteciperà l’assessore alla cultura Aldo Di Bacco con il gonfalone.

La storia continua a restituire alla terra peligna ricordi eroi e grandi fatti.

Simona Pace

Commenta per primo! "Vittorio Mondazzi eroe partigiano, a Pratola la medaglia al valor militare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*