Zero morti. Marsilio annuncia modifiche alle ordinanze

Zero morti: è una data importante quella di oggi per l’Abruzzo, la prima dopo l’impennata dell’epidemia a non registrare decessi. Il bollettino quotidiano della protezione civile viene turbato solo dai nuovi 8 casi positivi (6 a Pescara e 2 nella Asl di Lanciano-Vasto-Chieti, pari al 0,9% degli 829 tamponi processati), perlopiù riferiti al caso del funerale Rom di Campobasso che vede oggi un potenziale cluster nel quartiere di Rancitelli a Pescara. “Chiediamo severe punizioni per chi viola le norme e mette a rischio l’incolumità pubblica – ha commentato oggi in una conferenza stampa il presidente Marco Marsilio – anche perché senza questi focolai potremo presto festeggiare i zero contagi, oltre ai zero decessi”.
In ospedale, attualmente, restano in Abruzzo 191 persone, di cui 185 (-3 rispetto a ieri) in terapia non intensiva, con una incoraggiante impennata nei guariti che tocca le 1499 unità (+80 rispetto a ieri), di questi 1287 hanno anche negativizzato il virus.

Anche per l’Abruzzo è l’ora insomma di rimettersi in cammino, anche e soprattutto alla luce della pubblicazione oggi da parte del governo del Dpcm che ha costretto la Regione ad adattare le ordinanze che aveva emesso, con le disposizioni nazionali. Marsilio durante la conferenza stampa ha così annunciato l’ordinanza a chiarimento con relativi protocolli di sicurezza, nella quale sostanzialmente sono limate le misure di prevenzione in base al protocollo nazionale.
“Qualche correttivo è stato fatto sui mercati all’aperto, sono state eliminate alcune autocertificazioni per gli artigiani, si potranno utilizzare i rifugi anche per la ristorazione e la ricettività e nei ristoranti dovranno esserci 2 metri quadrati per ogni cliente e la distanza di un metro tra un tavolo e l’altro – ha spiegato Marsilio – inoltre sulle spiagge libere si dovrà capire come garantire la vigilanza e le sanificazioni, mentre per quelle in concessione ci adeguiamo all’indicazione di 10 metri quadrati per ogni ombrellone, senza quindi stabilire una distanza tra essi, e quella di 1 metro tra un lettino e l’altro”.
Marsilio ha poi annunciato che il trasporto pubblico locale ripartirà dal 1 giugno al 70% su gomma e all’80% su rotaia, con nuove misure di distanziamento.
L’ultima novità arriva invece dall’assessore Mauro Febbo che ha annunciato lo slittamento dei saldi al 1 agosto, anziché il 4 luglio: “Lo spostamento della data inizio dei saldi – precisa Febbo – ha l’obiettivo di consentire a tutte le attività, che a causa del lockdown hanno subito pesanti cali di fatturato, di poter recuperare in parte le vendite stagionali”.

Commenta per primo! "Zero morti. Marsilio annuncia modifiche alle ordinanze"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*