Master… piano piano

La polemica ha tenuto banco per tutta l’estate: denunciata da una parte come una “rapina”, dall’altra come un “capolavoro” burocratico. E’ che sul piatto ci sono, anzi non ci sono più, almeno per il momento, tanti soldi: 218 milioni di euro che dovevano servire a finanziare tredici progetti (divisi in ventidue lotti) infrastrutturali per l’Abruzzo,…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti