Botte all’ex compagna, arrestato giovane sulmonese

È stato tratto in arresto questa mattina dalla Squadra Anticrimine del Commissariato di Sulmona un giovane del posto, Fabrizio Gigante di 32 anni, per il reato di lesioni personali aggravate e minacce aggravate. L’uomo nel mese di novembre del 2018, aveva aggredito violentemente una giovane, anch’essa di Sulmona, con la quale aveva avuto una relazione, procurandole delle lesioni giudicate guaribili in trenta giorni.

Un pestaggio selvaggio, fatto ai danni di una ragazza appena diciottenne, avvenuto all’interno di un androne di un palazzo gentilizio del centro storico di Sulmona dove i due erano entrati dopo essersi incontrati. Da quanto ricostruito dagli uomini della polizia giudiziaria di Sulmona, l’uomo avrebbe tentato prima di strangolare la ragazza, per poi colpirla con calci e pugni a terra e probabilmente colpendola con un vetro dietro la schiena, visto le ferite da taglio riportate. Un pestaggio che ha procurato alla diciottenne la rottura di tre costole.

Al termine delle indagini svolte dagli uomini della polizia di Stato, il Gip presso il tribunale di Sulmona, su richiesta della procura, ha emesso a carico dell’indagato la misura cautelare degli arresti domiciliari. Il giovane pertanto, rintracciato presso la propria abitazione, è stato tratto in arresto e al termine delle formalità di rito è stato ricondotto presso la propria abitazione, in attesa dell’interrogatorio di garanzia che si terrà probabilmente la prossima settimana.

3 Commenti su "Botte all’ex compagna, arrestato giovane sulmonese"

  1. Povera Sulmona, l’importante è pensare a due botti di fine anno

  2. Antonio Rosmini | 5 Gennaio 2019 at 2:18 pm | Rispondi

    Una volt asi diceva che la donna non va colpita nemmeno con un fiore….che vada in galera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*