Primarie Valle Madonna: è tregua, ora la soluzione va trovata anche con Di Paolo

Un momento chiarificatore per rimarcare l’impossibilità di spostare i bambini delle

elementari di Valle Madonna. Questa è stata la sintesi dell’incontro avvenuto oggi nella sede municipale di Pratola Peligna. Il sindaco Di Nino ha ribadito  al presidente della Provincia Caruso “la necessità di non poter accogliere la richiesta di lasciare la struttura dell’ex Istituto professionale, perché i tempi sono strettissimi- ha dichiarato- e le soluzioni che stiamo mettendo in campo per le scuole escludono che gli studenti delle elementari di Valle Madonna lascino l’attuale struttura della Provincia”.

All’incontro c’era una delegazione dei docenti e genitori parte del Consiglio di Istituto ed ancora i rappresentanti dell’Associazione Scuole Sicure Italia. A loro la prima cittadina  ha confermato “la volontà di fare iniziare l’anno scolastico nelle condizioni attuali, nelle more dell’acquisto dei Musp per i circa 140 studenti della scuola materna e dei lavori per recuperare due nuove aule nelle scuole di Piazza Indipendenza e di Via Colella”.

Messe a tacere screzi e polemiche varie, Caruso ha dato la sua disponibilità per trovare insieme una soluzione “dopo un’attenta ricognizione delle emergenze” specifica Di Nino. Una soluzione, però, dovrà essere trovata anche con la collaborazione del dirigente dell’Iti, Massimo Di Paolo, con il quale Caruso e Di Nino si incontreranno a breve.

Commenta per primo! "Primarie Valle Madonna: è tregua, ora la soluzione va trovata anche con Di Paolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*