Ferrovia dei Parchi: presentato l’itinerario 2021

Sono state presentate oggi, al Palazzo dell’Annunziata di Sulmona, le corse previste fino a dicembre 2021 della “Ferrovia dei Parchi”, nuova denominazione della “Transiberiana d’Italia”. Dopo lo stop forzato dovuto al Covid tornano sulle rotaie i treni storici e, con loro, il turismo sostenibile. Le ferrovie storiche rivisitate in chiave turistica, che s’intersecano con cammini e percorsi ciclabili. A presentare le 96 corse, che partiranno il prossimo 19 giugno, il responsabile servizio materiale e trazione di Fondazione FS Italiane, Claudio Calvelli, insieme al presidente dell’associazione LeRotaie, Claudio Colaizzo.

Il trend su rotaie è sicuramentepositivo: dal 2015, primo anno in cui si organizzarono 22 corse, si è raggiunta quota 85 corse nell’anno pre-Covid (sempre con il 100% di viaggiatori). Nella stagione turistica 2018-2019 c’è stato un aumento del 57% di viaggi effettuati e del 50% dei viaggiatori. Solo nel 2019 si sono contati 31.500 passeggeri. Tanto turismo, non solo da fuori regione (una coppia della Toscana è stata la prima ad acquistare i biglietti quest’anno) ma anche passeggeri che arrivano da oltre i confini italiani. Negli anni il rilancio della tratta ha cambiato il volto dell’economia turistica del territorio, contribuendo a ridare slancio all’intero settore e visibilità alla città di Sulmona, alla funzionalità e all’attività del proprio importante scalo ferroviario, generando un tangibile ritorno benefico per tutte le aree interne di Abruzzo e Molise toccate dalla tratta.

Nella conferenza stampa è intervenuta anche la sindaca di Sulmona, Annamaria Casini, che ha ribadito l’appoggio dell’Amministrazione verso il treno storico: “Nell’epoca della transizione ecologica possiamo dire di essere al passo coi tempi. Come Amministrazione cercheremo di stare sempre più accanto a questo progetto. Le ciclovie potranno integrare i viaggi dei treni storici, facendo scoprire il nostro territorio a 360°”.

Tra le novità di quest’anno, oltre alle corse programmate sempre nel fine settimana, è presente l’itinerario weekend con partenza da Sulmona il sabato, soggiorno in una delle località toccate dalla tratta, e viaggio di ritorno la domenica successiva. Per il resto rimangono gli scenari mozzafiato dei Parchi nazionali della Maiella e D’Abruzzo, Lazio e Molise da gustare nei vagoni anni’20 della Sulmona-Carpinone. La composizione del treno prevede, oltre a un loco diesel, 4 vetture di tipo “Centoporte”, una vettura “Corbellini” e un bagagliaio attrezzato anche per trasportare le biciclette dei turisti. Un’escursione a bordo di un treno che attraversa il cuore di due regioni, lungo un tracciato di 118 km che interseca anche la riserva MaB Collemeluccio-Montedimezzo Alto Molise. Un tratto che supera i 1.000 metri d’altitudine, passando per Campo di Giove, Castel di Sangro, Roccaraso e Carovilli. Non mancheranno durante le giornate i gruppi musicali d’intrattenimento, gli stands enogastronomici per assaporare la cucina locale e le guide per far visitare musei e borghi antichi. Dal 19 giugno al 12 settembre partiranno i “Treni d’Estate” con 2 partenze il sabato ed una la domenica. Dal 18 settembre al 21 novembre sarà l’ora dei “Treni d’Autunno”, con una partenza di sabato ed una di domenica; mentr dal 27 novembre al 30 dicembre toccherà ai “Treni di Natale”, con due partenze il sabato e altrettante la domenica.

Commenta per primo! "Ferrovia dei Parchi: presentato l’itinerario 2021"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*