Giostra, alla coorte senza cavalieri

  La Giostra annuncia la sua XXIII edizione, come sempre nella sua immagine opulenta, per la gioia di borghi, sestieri e turisti, e di quelli che, ad ogni fine luglio, fanno a gara per salire sul suo  carrozzone dorato. Tanti, eppure nemmeno uno che lo voglia guidare quel carrozzone. Dietro i sipari dello spettacolo e…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti