La macchina della verità

Chissà se davvero, come dice il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, sulla vicenda si può “scrivere la parola fine”, se “è stata fatta piena chiarezza”, se è stato “ristabilito il giusto equilibrio”. Certo è invece che sulla vicenda dei furbetti del cartellino, che martedì scorso ha segnato la chiusura della fase disciplinare con un licenziamento,…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti