La multiutility della propaganda

  Non sappiamo se a breve cambieranno lo statuto, inserendo tutte le nuove attività che si è messa a fare o che vorrebbe fare, fatto sta che Cogesa, la partecipata addetta alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti, adesso pensa in grande. Così fra un secchione e l’altro vorrebbe gestire il parco fluviale, non più…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti