Scuole e sicurezza a Sulmona, l’opposizione presenta una interrogazione

Lentezza negli iter che riguardano le procedure di edilizia scolastica. Per far chiarezza sulla questione il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, Elisabetta Bianchi, insieme ai consiglieri di minoranza Francesco Perrotta, Fabio Ranalli, Antonio Di Rienzo e Maurizio Balassone, ha presentato una interrograzione per conoscere il destino delle scuole sulmonesi. L’interrogazione è stata calendarizzata in occasione del prossimo Consiglio comunale fissato a lunedì 31 luglio per le 9.45 in prima seduta. In particolare il quesito posto dall’opposizione chiede risposte su quali edifici scolastici potranno essere destinati alle attività didattiche da settembre; quali saranno gli studenti eventualmente  collocati nelle sede provvisorie e per quanto tempo;  a che punto sono i diversi procedimenti per la messa in sicurezza degli edifici e gli indici di vulnerabilità sismica delle singole sedi provvisorie destinate ad ospitare la popolazione studentesca e dell’infanzia per l’anno scolastico 2017/2018.
Un argomento corposo che a fine luglio, con l’inizio del nuovo anno alle porte, comincia ad essere fonte di preoccupazione e domande da buona parte delle famiglie sulmonesi.

Commenta per primo! "Scuole e sicurezza a Sulmona, l’opposizione presenta una interrogazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*