Gestione del lago di Barrea, Enel Green Power e Parco d’Abruzzo siglano un protocollo

Un Protocollo di gestione del lago, è quanto siglato da  Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ed Enel Green Power allo scopo di conciliare le esigenze di tutela ambientale, produzione energetica, turismo e sicurezza a vantaggio del territorio e favorire, quindi, un utilizzo plurim delle acque.

Un passo avanti per i due enti tra i quali, in passato, non era corso buon sangue circa la creazione dell’invaso di Barrea. Lago che, negli anni, si è attestato come un luogo naturalistico di notevole importanza, considerato dal 1976, tra l’altro, zona umida protetta dallo Stato italiano in applicazione della Convenzione di Ramsar.

“L’intesa- si legge nella nota del Pnalm- mira a garantire, nei diversi periodi dell’anno, valori del livello delle acque

del lago allineati al tema di utilizzo plurimo delle acque e di creazione di valore condiviso, nel pieno rispetto del titolo concessorio. Tale risultato è stato conseguito tenendo conto dei fattori climatici e stagionali, contemperando al contempo aspetti di protezione civile, di fruizione turistica del lago e di tutela paesaggistica”.

Sotto controllo, quindi, sarà il livello delle acque sia per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile sia per la fruizione del lago a scopi turistico-ricreativi, per la sicurezza del territorio in occasione di eccezionali eventi meteorologici e per garantire un habitat ottimale per l’ecosistema acquatico. Attività, quelle dell’Enel Green Power sul lago, per le quali il Parco dovrà essere sempre debitamente informato.

“L’attenzione al territorio ed agli stakeholders rappresenta la base per uno sviluppo di business sostenibile e durevole. – commenta Corrado Coletta, responsabile EGP – Con questo Protocollo, Enel Green Power pone l’accento sull’utilizzo plurimo delle acque in ottica di Creating Shared Value, individuando nel valore condiviso il driver del cambiamento rispetto al tradizionale approccio alla produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile”

“Un primo passo- per il presidente del PNALM, Antonio Carrara- per individuare un percorso di gestione sostenibile dell’invaso, che si faccia carico di tutte le tematiche connesse  affrontando i problemi più urgenti dal punto di vista delle attività turistiche che si svolgono sul lago e della tutela paesaggistica”.

s.pac

Commenta per primo! "Gestione del lago di Barrea, Enel Green Power e Parco d’Abruzzo siglano un protocollo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*