Da vani accessori ad unità abitative, approvata la legge regionale

“Sono molto soddisfatto dell’approvazione della legge, un documento importantissimo per il recupero delle superfici non residenziali che darà la possibilità alle famiglie di adeguare la propria abitazione, trasformando locali accessori in residenziali”. E’ l’assessore regionale all’urbanistica, Donato Di Matteo, a commentare l’approvazione, da parte del Consiglio regionale, del progetto di legge n. 396/2017 su contenimento dell’uso del suolo attraverso il recupero dei vani accessori e locali del patrimonio edilizio esistente, modifiche alla L.R. 96/2000. Una proposta che ha trovato il consenso di tutte le forze politiche tranne quella dei Cinque Stelle.

“Sarà un vantaggio per le amministrazioni comunali e per i privati cittadini- aggiunge Di Matteo- che potranno utilizzare tali spazi abitativi senza timore di incorrere in sanzioni per aver trasformato superfici in maniera abusiva. I proventi dati dai recuperi abitativi verranno destinati ad opere di urbanizzazione dei comuni che hanno difficoltà ad avere al proprio interno spazi verdi, parcheggi e servizi per la collettività”. Un passo avanti anche nel contrasto della nuova edificabilità e recupero del suoloche piace anche ai consiglieri Lorenzo Sospiri e Mauro Febbo.

“Esprimiamo soddisfazione- commentano-. Con questa importante legge infatti da oggi è possibile recuperare

delle superfici accessorie come garage, ripostigli o magazzini ai fini residenziali e commerciali.  È previsto- proseguono i due- un beneficio fino ad un massimo di 70 metri quadrati per le unità abitative. Finalmente approviamo una Legge che abbiamo voluto fortemente insieme alla proposta avanzata dalla stessa legge poiché con questo provvedimento è possibile, tra l’altro, recuperare nei centri storici delle comunità montane spazi da adibire ad attività commerciali e salvaguardando il patrimonio esistente. Infatti l’altezza interna dei vani e locali destinati alla permanenza delle persone non può essere inferiore a metri 2,40 dove oggetto di recupero è misurata da pavimento a soffitto senza tenere conto dell’intradosso di travi e sporgenze similari”.

1 Commento su "Da vani accessori ad unità abitative, approvata la legge regionale"

  1. Il Governo ha presentato ricorso alla Corte Costituzionale (V. BURA 46/22.11.2017).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*