Disservizi per i diabetici, Del Boccio: “Consegnare il materiale nelle farmacie”

Far consegnare il materiale direttamente nelle farmacia. Il presidente dell’associazione Peligna Diabetici, Salvatore Del Boccio,

torna a puntare il dito contro l’organizzazione Asl1 perché i disagi sopportati dai pazienti sono troppi. In particolare i disservizi riguardano proprio la consegna dei materiali, più segnalazioni sono state raccolte a proposito. Il tutto frutto di un “accordo quadro- spiega Del Boccio, che- non permette a tutti i pazienti di avere il materiale necessario a disposizione. Spesso si riscontra la sostituzione del tipo di glucometro per la mera mancanza delle strisce in deposito, questo modo di gestire il materiale non è assolutamente funzionale. Inoltre, sempre per via dell’accordo sopra menzionato gli ordini per i microinfusori vengono spediti con ritardo”.

La domanda che si pone l’associazione a questo punto è una: ossia se il materiale a disposizione, di consumo e per il controllo glicemico, sia proporzionale ai piani terapeutici redatti dai medici di reparto. Reparti che possono essere anche altri, ma i cui utenti, tuttavia, ritirano il materiale presso la struttura di Sulmona

“Se per il paziente diabetico che non fa uso di microinfusore il cambio di glucometro è l’unica soluzione poiché manca il materiale idoneo per sé- aggiunge Del Boccio-, per chi porta il microinfusore e eventuale sensore ciò non è possibile, poiché deve seguire un tipo di terapia più rigida e idonea, in quanto glucometro-micro-sensore seguono una propria trasmissione dati”.

L’unica soluzione restano così le farmacie, un auspicio per i diabetici peligni.

 

Commenta per primo! "Disservizi per i diabetici, Del Boccio: “Consegnare il materiale nelle farmacie”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*