La formula di Deguscanno pronta per la seconda edizione

C’è la natura, ci sono le tradizioni popolari, quelle che lasciano a bocca aperta e il brivido che percorre la schiena, c’è il classico ed affascinante borgo dell’entroterra appenninico, c’è, infine, la cultura enogastronomica a farla da protagonista. E’ Deguscanno. Il rilancio dei piccoli paesi, è inevitabile, deve trovare una formula nuova, interessante, e in tanti, giovani anche, sono sulla strada della ricerca per la valorizzazione del proprio piccolo centro. Accade questo anche a Scanno, seppur già ben nota perla d’Abruzzo, che la cooperativa Cotas ha messo in piedi un progetto che sfiora diversi aspetti delle attività e sorprese che vi si possono trovare. Così Deguscanno rappresenta il tassello enogastronomico di una visione più ampia, che si svolgerà dal 9 all’11 novembre.

Ma che cos’è? La risposta è bella nella sua semplicità, è intuibile dal nome stesso, si tratta essenzialmente di un modo per gustare  Scanno, appunto, in tutte le sue peculiarità: sapori, piatti tipici, buon vino, senza dimenticare tutto ciò che il piccolo borgo può riservare agli amanti della natura e dei suggestivi centri storici. Un evento che è un po’ un mix dove alle degustazioni, appunto, si affianca la possibilità di esplorare il contesto circostante, a piedi, a cavallo, in bici poco importa: la parola d’ordine è “scoperta”. L’immersione contempla diversi mezzi che stuzzicano palato e voglia di avventura, nonché l’esigenza di restare ben ancorati alle tradizioni.

Non è un caso, infatti, che la manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, coincide con l’accensione delle ben note “Glorie” scannesi. A

proposito sarà presentato il film-documentario “Uomini e Fuochi – Il Rito dei Glorianti di Scanno”, mini documentario del regista umbro di origini scannesi Andrea Frenguelli, tratto dal soggetto del sulmonese Antonio Secondo, autore del blog GoticoAbruzzese. Le escursioni, nello specifico, sono tutte curate da Majellando.

In un autunno capace di regalare suggestivi colori e piacevoli giornate dal clima fortunatamente ancora mite, Deguscanno prenderà il via

venerdì 9 novembre sul lago in tour guidato per arrivare alla sera con il connubio cibo e benessere in alta quota e la presentazione del film. Sabato alle due ruote si aggiungeranno le pagaie a bordo delle canoe che solcheranno il lago di San Domenico, in sella ai cavalli lungo le valli di Scanno, alla scoperta delle bellezze ancora di Villalago e dell’eremo di San Domenico. Gli amanti della fotografia potranno, inoltre, lasciarsi guidare dal fotografo professionista Luca Del Monaco alla ricerca dei “segreti” di Scanno. Ed ancora visite guidate e cooking class, un programma che si ripete, seppur con qualche variazione, anche il giorno conclusivo di domenica 10 novembre. Fil rouge, si ricorda, è il percorso degustativo lungo le vie del centro storico.

Una formula che promette bene. Lo scorso anno sono stati 450 i ticket degustativi staccati, mentre l’affluenza ha registrato oltre 2mila persone. Quest’anno le aspettative sono notevolmente superiori da parte degli organizzatori che puntano, tra le altre cose, a destagionalizzare il turismo come a dire: Scanno tutto l’anno.

Simona Pace

 

 

Commenta per primo! "La formula di Deguscanno pronta per la seconda edizione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*