Riparte la macchina del Sulmonacinema, l’Abruzzo è protagonista

Si svolgerà dal 7 al 10 novembre del 2018 la 36esima edizione del Sulmona International Film Festival il cui bando per i corti in concorso è stato pubblicato ieri. “Una formula vincente” quella dei cortometraggi secondo l’associazione Sulmonacinema che, tra le altre cose, quest’anno colleziona qualche novità. La prima è, senza dubbio, la centralità che verrà data all’Abruzzo che entrerà di diritto tra le protagoniste del concorso con un premio istituito ad hoc, il Best Abruzzo Short Film, con l’obiettivo di fare promozione attraverso le produzioni audio visive. “In linea con quanto si sta facendo in Regione con la legge che incentiva le produzioni in Abruzzo e la formazione della film commission- spiega il presidente dell’associazione, Marco Maiorano-, un modo per far conoscere la nostra terra menzionata su diversi articoli si stampa nazionale ed internazionale come una regione bella e in cui si vive bene”.

Promuovere l’Abruzzo, d’altronde, è una missione che Sulmonacinema porta avanti da anni cercando di coinvolgere le realtà locali per sostenere le produzioni cinematografiche. Ultimo, in ordine di tempo, è la collaborazione avviata con il Parco Nazionale della Majella come tramite con i 39 comuni che ne fanno parte nel creare una sorta di film commission nostrana e fornire, quindi, supporto materiale e non (per quanto possibile) e, soprattutto, scenari mozzafiato. Quelli di cui si avvarrà, per intenderci, un progetto che l’associazione sta portando avanti proprio sulle montagne peligne; un corto ambientato, probabilmente, presso l’eremo di Sant’Onofrio. Ci si sta lavorando.

Tornando al concorso,  tra le novità ci sono anche l’aumento delle scadenze, da 5 a 6

e da febbraio ad agosto; al premio Abruzzo, inoltre, si aggiunge anche quello per l’animazione. Le aspettative dell’associazione sono alte, a ben ragione. Non è da poco, ad esempio, il successo partecipativo riscontrato nel 2017 con 550 opere pervenute pari ad un incremento del 40% e la qualità “alta”, con un Oscar tra i premiati, “tale da aver creato non poche difficoltà sia al comitato di selezione sia alla giuria, nella fase finale di assegnazione dei premi”.

“La finalità è quella di sempre- si legge nella nota dell’associazione-, la promozione dei giovani registi italiani e internazionali, con la ferma ulteriore volontà di far conoscere l’Abruzzo nonché di coinvolgere un numero sempre maggiore di spettatori, con una particolare attenzione agli studenti delle scuole superiori di primo e secondo grado”.

 

Commenta per primo! "Riparte la macchina del Sulmonacinema, l’Abruzzo è protagonista"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*