Tornano i vandali nell’area camper dimenticata. Terza proposta di gestione

Poco più di quindici giorni e la tregua è finita: i vandali sono tornati. L’area camper di Sulmona, quella costata 1,2 milioni di euro, conclusa e mai aperta, non ancora affidata in gestione, ieri sera è stata di nuovo presa d’assalto.

“Una decina di giovani – racconta un testimone – che hanno forzato la rete di protezione di via Turati e hanno pensato di usare l’area come ritrovo e fare anche qualche danno”.

Due paletti delle fotocellule che regolano le sbarre automatiche sono stati così divelti, mentre le panchine sono state sradicate dai loro posti e messe intorno ad un tavolo per una “tavola rotonda” in notturno.

La segnalazione è stata fatta ieri stesso alla polizia che si è recata sul posto, mettendo però in fuga i giovani, di cui non si è avuta più traccia.

Intanto in Comune è stata depositata una terza richiesta di gestione dell’area, che fa capo a due attività commerciali: il bar Maco di Bagnaturo e il Marvin di Sulmona. Come gli altri richiedenti, restano in attesa che il Comune decida, che svincoli l’area dalle restrizioni urbanistiche, che gli amministratori amministrino. Della proposta di variazione di destinazione d’uso, che deve passare per il consiglio comunale, come d’altronde eventuali ipotesi di gestione, però, non si ha cenno neanche in commissione.

Così come nessuna ipotesi di installare telecamere di sorveglianza è stata messa in campo. Se va avanti così, senza custodia e senza gestione, è facile prevedere che l’area camper farà la fine del parco fluviale (ancora chiuso), prima ancora di essere inaugurata.

3 Commenti su "Tornano i vandali nell’area camper dimenticata. Terza proposta di gestione"

  1. bene, un acuto amministratore,l’eccellente Rino,in riferimento a dei cialtroni politici,
    incapaci,inconcludenti,attenti solo ai passaggi pubblicitari,disse: una corte di nani e ballerine…questi signori hanno speso denaro pubblico(dei Cittadini) solo per dire che grazie a loro si finanziava un progetto,la cui utilita’ non e’ stata mai quantificata,quali i ritorni benefici,vantaggi per i proprietari,i Contribuenti ? Prevalgono solo e sempre gli interessi particolari dei ritorni personali ,economici degli aventi ruolo…neanche nei Paesi in via di sviluppo si realizza un ‘opera in assenza di pianificazione,programmazione,
    calendarizzazione delle attivita’ future di quanto realizzato,(es.l’ospedale)piu’ una corte di idioti,o no?

  2. Tira a Campe(a)r!!! Una pubblicità al Salone del Camper no?!? E che dire di alcuni che addirittura buttano l’immondizia dall’altro lato del ponticello stradale dove c’è la vegetazione incolta?!? Cambio destinazione d’uso solo per l’area camper?!? Quando una variante al PRG, includendo ciò di cui sopra e dando una boccata di ossigeno al comparto edilizio?!? Via Turati?!?

  3. Ma di che città si tratta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*