Un po’ di Anversa a The Voice con Simona Marcelli

“Da un diamante grezzo potrebbe nascerne uno di grande valore”. A dirlo è stato Al Bano in The Voice, il programma ideato per la ricerca di nuovi talenti canori, sull’ondata di tutta una serie di talent show che hanno avuto, e dato, l’opportunità di portare alla ribalta anche qualcuno di loro.

Questa volta è il turno di una peligna a metà, Simona Marcelli. E’ lei il “diamante grezzo” a cui si riferisce Al Bano. Madre brasiliana, padre di Anversa degli Abruzzi, Simona Marcelli è stata selezionata per partecipare al talent con la giuria formata da Francesco Reng

a, JAx,  Cristina Scabbia dei Lacuna Coil e lo stesso Al Bano. Una voce calda la sua, dai toni profondi, un sorriso coinvolgente e gli occhi illuminati dall’entusiasmo di una nuova avventura, quella intrapresa nella squadra di Al Bano che avrà il compito di raffinare le sue doti fino a farle risplendere. Le condizioni, d’altronde, ci sono tutte.

Diplomata al liceo linguistico, Simona per quattro anni studia canto al Centro didattico di produzione musica (Cdpm) di Bergamo, consegue due diplomi al Trinity college di Londra riportando voti eccellenti. Un dono già fortemente preparato dalla sua esperienza didattica e da quella professionale. Come solista lavora con Retraz, produttore di bergamo del One Take Music. Vive a Torre Boldone, nel bergamasco, ma non c’è niente che le impedisce di stare troppo lontana dalle sue origini.

Ogni vacanza per lei è buona per tornare ad Anversa tra parenti e amici e nel piccolo borgo della Valle del Sagittario la sorpresa di ritrovarsela in televisione è stata grande. Ora il tifo della comunità è tutto per lei.

 

Commenta per primo! "Un po’ di Anversa a The Voice con Simona Marcelli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*