Don Carlo le “canta” a Salvini

Sin da quando era ragazzo animava l’oratorio di Cristo Re con la sua chitarra, una passione che non ha abbandonato neanche dopo aver preso i voti. Don Carlo, al secolo Carlo Russo, questa volta, però, le ha volute “cantare” al ministro dell’Interno Matteo Salvini, imbracciando una penna e non la chitarra per esprimere tutto il suo “sconcerto circa la sua frase pronunciata in piazza Duomo”.
Che quel gesto e quelle parole, con il rosario tra le mani e l’invoco della Madonna per la vittoria della Lega alle prossime elezioni, sono oltraggiose e blasfeme, inaccettabili per chi nella fede ripone ancora le sue speranze.
“Mentre tanta e tanta gente si aggrappa alla forza della preghiera del Santo Rosario della Vergine Maria per affrontare dolori immani: la morte di un figlio, la morte di un genitore, l’ansia per un fratello sospeso tra Cielo e terra, nonni affaticati e stanchi – scrive Don Carlo – insomma, mentre tanta e tanta gente fa ‘uso’ della preghiera del Santo Rosario con fede semplice, genuina, forte, sana, Lei, invece, cosa fa? Invoca l’aiuto della Madonna per vincere le elezioni! Mi sembra il suo gesto qualcosa che potrebbe indignare la gente di cui sopra, gesto che travalica ben oltre l’ordine del buon senso”.
Il gesto del ministro Salvini e i fischi all’indirizzo del Papa l’altro giorno durante il comizio di Milano, hanno insomma segnato definitivamente la rottura tra il popolo leghista e la Chiesa e le dure reazioni degli organi di stampa e di quelli ecclesiastici, trovano nelle parole di Don Carlo una voce genuina e spontanea, da operatore e sacerdote, ma anche da cittadino.
“Egregio Matteo Salvini – aggiunge Don Carlo nella sua lettera – personalmente non Le auguro né di vincere né di perdere. Di una cosa sono certo – e non per Rivelazione ma solo per l’esperienza della vita pratica che accade: a favore di una sua vittoria la Madonna non giocherà alcun ruolo”.
La Lega e Salvini dovranno contare solo sulle “croci” degli umani nelle urne.

31 Commenti su "Don Carlo le “canta” a Salvini"

  1. Io mi meraviglio di come Salvini sia nel mirino del papa e dei tanti preti. Secondo me Salvini sta cercando di salvare l’Italia dalla invasione islamica. Io se fossi, don Carlo, mi preoccuperei del papa che va a fare comunella con i musulmani e ci fa credere che quella religione è uguale alla nostra,avendo in comune lo stesso Dio. E’ quello il vero scandalo,per quanto mi riguarda. Il vero scandalo è quando fu fatta la costituzione della Ue e c’era a capo il nostro Amato ed il francese Giscard D’Estaing. Papa Giovano Paolo II, li pregò di richiamare in un articolo che l’Europa aveva radici cristiano-cattoliche. Nulla da fare, non lo fecero, e nessuno si indignò. Nessuno si è indignato quando il cardinale ha riattivato l’elettricità in quello stabile occupato abusivamente da un centro sociale,dove nessuno paga affitto ai proprietari legittimi,dove pullula il malaffare ,la prostituzione e tante altre cose illegali, Nessun prete si è indignato. Uno che brandisce la croce ed il rosario è invece motivo di scandalo per i preti, spero non tutti. Penso che il fumo di Satana che paventava Paolo VI è alle porte .

  2. Evidentemente Modesto lei è uno dei tanti finti cristiani e farebbe bene a rileggere o a leggere la Bibbia per trovare un senso a quello che la Chiesa contesta oggi a Salvini: la sua xenofobia, la paura degli immigrati, l’odio che distillano i suoi seguaci in continuazione. E glielo dico da ateo, che non per questo è esente da sentimenti di solidarietà umana che fanno parte del bagaglio culturale di ognuno. In quanto alle radici cristiane nella costituzione europea, mi sembra giusto che non vi siano riferimenti religiosi, essendo l’Europa, come l’Italia, laica. In Italia e in Europa vivono milioni di musulmani che hanno pieno diritto civile come i cristiani e che potrebbero anche loro rivendicare “l’invasione”. In quanto all’elettricità, al gesto politico fatto dall’elemosiniere del Papa, attendiamo che CasaPound paghi i suoi di arretrati (centinaia di migliaia di euro), con una differenza sostanziale che i primi in quella palazzina occupata si trovano per necessità e sopravvivenza, i secondi per coltivare un progetto politico. Satana non è alle porte è già entrato a Milano

  3. Bravo don Carlo!

  4. Ma che davero? Ma dice davero? Finto cristiano io? Lei dimentica che un partito la DC, aveva come simbolo una croce e nessuno aveva niente da ridire. Ora si scopre che chi mostra la croce è un miscredente, mentre chi fa togliere i crocifissi dalle scuole e da ogni dove , è un integerrimo italiano e nessun prete ha da ridire. Come niente ha da ridire di fronte al genitore uno e genitore due . E che dire ci uno che di fronte alla domanda: che ne pensa dei matrimoni gay? E chi sono io per giudicare? Lei dice che anche casa Pound deve pagare la corrente.Io le rispondo e chi se ne frega. Legge vuole che la paghi, come la pago io e come la paga lei. Invece il filibustiere del papa, la corrente l’ha riattaccata a chi non rispetta la legge e tutti hanno applaudito. Non mi pare corretto. Dura lex sed lex. I musulamni sono diversi dai cristiani ,checché se ne dica. Loro hanno Allah e molte nazioni arabe hanno il corano come costituzione. Lo sa cosa disse un capo musulmano? Glielo ricordo io, caro”ma che davero”: “noi vi invaderemo con le vostre leggi, e vi sottometteremo con le nostre”. Io da buon cristiano, altro che finto, so che il nostro Dio è uno in tre persone, il loro è uno solo Allah. Noi per loro siamo infedeli, e loro per noi e per Don Carlo sono nostri fratelli. Ebbene ,io a questo gioco al massacro,non ci sto. Loro ci tagliano la gola e noi li perdoniamo. Però Urbano II papa, indiceva le crociate e Pietro l’eremita, diceva di andare a difendere il Santo Sepolcro,perché “Dio lo vult”. Ora le cose sono cambiate? E Salvini è un apostata? Ma fatemi il piacere. Il Vaticano possiede in Italia 115 mila abitazioni e molte altre altrove. Nessun emigrante vi è accolto, anzi molti inquilini sono stati cacciati e le abitazioni trasformate in B&B per fare quattrini. Io caro,”ma per davero” ancora non porto la sveglia al collo e non mi lascio infinocchiare da chi vuol fare il frxscix con il cxlo degli altri. Altro che finto cristiano. Io faccio le opere e mi taccio, non lo vado a dire in giro.Ed un buon sacerdote si dovrebbe occupare più di sacrestie che di politica . Salvini fa ciò che il suo elettorato gli ha chiesto e sta al governo in seguito a libere elezioni. Se Don Caio non lo vuole ,libero di votare contro.Questa si chiama democrazia. Oramai molti preti si occupano più di politica che di chiesa. E molti di loro danno scandalo e che scandali. Le cronache ne sono piene,per chi legge e si aggiorna. Altro che Salvini, la chiesa dovrebbe risolvere tanti dei suoi problemi, non per questo i seminari sono vuoti e non solo i seminari, ed i preti sono sempre più rara avis. Pçiù che bravo , quella del Don è una bravata.

  5. Condivido in pieno cio’ che ha scritto Modesto

  6. Don Carlo fa la predica, perché non ospitare tutti questi migranti dentro il vescovado? Sarebbe di grande aiuto a queste povere persone.

  7. Il problema centrale delle migrazioni africane è la presa di coscienza politica, che se non le fermiamo noi ,da sole non si fermeranno mai. Ed in l’Africa negli ultimi anni la popolazione si è moltiplicata a ritmo logaritmico, come i batteri. Eccone un preclaro esempio:
    Africa Popolazione attuale :
    1 302 405 599
    Oggi Quest’anno
    Crescita demografica Oggi
    28 737
    Modifiche ogni 1.056 sec.
    11 482 197

    Nascite Oggi
    39 549
    Modifiche ogni 0.767 sec.
    15 802 344
    [x]
    Morti Oggi
    10 812
    Modifiche ogni 2.806 sec.
    4 320 147. Come è dato vedere la popolazione va avanti sfornando figli a migliaia al giorno. Ebbene, voi pensate che il traffico di migranti attraverso il Mediterraneo possa fermarsi? Se riprendessero gli sbarchi come ai tempi di Alfano, dove andremmo a parare? Si tenga presente che l’Italia è una penisola dove a stento c’entriamo noi. Dove li potremmo mettere questi migranti e cosa farebbero da noi, visto che non sanno fare nulla…. continua

  8. Don Carlo ci racconti del rogo di questa notte nella sede della polizia di Mirandola, nel Modenese con 2 morti, 2 feriti gravi e 17 intossicati!!! Indovinate chi è stato il responsabile?

  9. …..Ci ridurremo solo a coltivare pomodori,per poi farli cogliere a loro ,come al tempo degli schiavi della Virginia,che raccoglievano il cotone? Il sommo problema poi è anche un altro. Nessuna nazione dell’unione europea, vuole partecipare alla condivisione degli arrivi. La Francia ha blindato le frontiere e vigila con i suoi gendarmi sui treni e fa scendere senza pietà i clandestini. E nessuno fiata.Ma in Francia non ci sono i preti? L’Austria ha mandato l’esercito e la polizia alle frontiere, Verboten! L’Ungheria non ne parliamo. La Germania ha fatto il patto con la Turchia,per bloccare l’enorme flusso di profughi che proveniva dalla Siria. E le ha dato qualche miliardo di euro, a spese dell’Ue, anche soldi nostri,perchè li trattenesse. Prima dell’accordo con la Turchia, aveva scelto la creme dei profughi:ingegneri,tecnici e maestranze, di cui aveva bisogno. La Spagna, dopo aver preso quelli della Diciotti, ci ha ripensato e non ne vuole più sapere. Anzi ai confini con il Marocco , dove potrebbero passare immigrati, ha alzato reticolati di filo spinato e non esita anche a sparare a chi tenta di entrare.L’Inghilterra con la Brexit, non vuole più nessuno, anzi. nemmeno gli europei etc.etc.Ecco rimane l’Italia, che ha il mare di fronte al Maghreb, da dove gli africani, se la cosa fosse autorizzata, arriverebbero a migliaia. E noi che ne faremmo? Che ne pensa papa Bergoglio, che ha la fisima dell’accoglienza senza se e senza ma, perché lo dice il Vangelo? Ero straniero e non mi avete accolto? Appunto ,straniero, al singolare e non imbarcazioni stracolme. Perché se uno accoglie deve anche ospitare ed è ospitando che si rivela l’amore verso il prossimo.Da notare, prossimo. E per ospitare servono risorse che noi non abbiamo più, sono esaurite, anzi abbiamo una montagna di debito pubblico, come l’Everest. Il Vangelo di domenica,parlava del commiato di Gesù dagli apostoli in vista della passione. Vi do questo comandamento,l’unico che ha dato Gesù, difatti Lui non dava comandamenti,ma parlava per paradossi nelle sue parabole: Eccolo: “amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi(sino all’estremo sacrificio della Croce). Ecco, gli UNI GLI ALTRI. Come dire che l’amore non deve essere a senso unico. Tu potresti amare il tuo nemico a patto che costui si trasformi in tuo amico. E’ contro natura amare e perdonare un nemico che ti taglia il collo e solleva in alto la tua testa sanguinante. E chi insegna di tagliare il collo agli infedeli cristiani? R.Maometto, l’Islam.
    Mi viene in mente una frase di Dante: Amor con Amor si paga.
    Ecco, mi va di ricordare come in tempi ormai remoti (lo vidi in un fil documentario)l’Italia si fece carico di aiutare l’India ed affisse manifesti con la dicitura :AIUTIAMO LA FAME IN INDIA”. Poi ci siamo fatti carico di aiutare diverse nazioni africane, con fiumi di soldi e così di seguito. Noi sempre pronti. Ora si dice che in Italia ci sono almeno 5 milioni di poveri in canna, che non riescono a sopravvivere e vanno a mangiare nelle mense caritatevoli. C’è qualche nazione che si interessa ad aiutarci ed ha affisso manifesti per questo? Anzi l’India per ringraziamento ci ha sequestrato i due marò, storia non ancora finita. E che dire del papa, che ci ha indicato come persone il cui esempio di grandi italiani, va perseguito? Bonino e Napolitano. La prima che con le sue lotte politiche ha messo a soqquadro la nazione,tra aborti a migliaia e divorzi dopo pochi mesi di matrimonio. Difatti non si sposa in chiesa più nessuno,si preferisce convivere, per poi non avere grane se ci si lascia. Napolitano? Andatevi a rileggere in una emeroteca quello che disse in occasione dell’invasione dell’Ungheria da parte dei carrarmati sovietici. Poi si è ravveduto? Ma quelle cose le ha dette, ad onore e gloria della madre Russia,del PCI. Ed ora il papa ha puntato Salvini, perché non lascia sbarcare gli africani, unico suo cruccio, cui si accodano molti prevosti,vescovi e cardinali.E nemmeno lo vuole ricevere per quanto amore profonde. Avranno i loro motivi e le loro convinzioni. Io ho le mie,che penso siano di questo mondo e non del dell’altro, da cui nessun pellegrino è mai tornato per dirci come di fatto è messo.

  10. qualunquisti, populisti, ignoranti e soprattutto disumani. Ora capisco il successo di Salvini in questo Paese rovinato. Siete dei provincialotti che non hanno mai toccato e guardato il mondo, ma se lo sono fatti sempre raccontare. Una vita triste la vostra, molto triste

    • aooooooooooooooo | 21 Maggio 2019 at 11:37 am | Rispondi

      provi ad andare in Australia e poi ne riparliamo. Provi ad andare in USA senza ESTA e vedi se ti fanno scendere dall’aereo. Provato anche ad andare in Russia senza visto? chi è che non ha mai girato il mondo????

  11. “Ma che davero”, un accanito seguace del pensiero unico progressista.Quando non si hanno argomenti,ecco le geremiadi: qualunquisti, populisti, ignoranti (de che?),fascisti, nazisti, razzisti, xenofobi, omofobi, islamofobi …e poi il colpo scuro” ma soprattutto ignoranti.(de che?) Di cosa vogliamo parlare “per davero” così misuriamo la nostra ignoranza? Di musica classica? di pittura,forse rinascimentale o moderna? di Jazz? Di poesia ermetica o romantica? Montale,Ungaretti,Cardarelli,Saba. Ma no, parliamo dei futuristi. Dei manieristi, di Guido Reni etc.etc.etc. O forse preferisce parlare dei vangeli. Di quelli sinottici o degli apocrifi o di quello spirituale di Giovanni? Lo conosce questo passo della Bibbia: “Non desiderare la casa del tuo prossimo… né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo”.
    (Es. 20,17)”. Chissà cosa avrebbe da commentare don Caio, rispetto a quel palazzo occupato abusivamente e senza pagare né affitto né bollette? Ce lo faccia sapere, o ha sbagliato il filibustiere del papa o è sbagliata la Bibbia. Questi sono fatti ,non sono chiacchiere. Io mi chiedo quale sai il vero ignorante che segue il campanaccio come le capre al pascolo.

  12. Don Carlo, Voi invece “ per chi nella fede ripone ancora le sue speranze” ci lucrate alla grande.
    Se lo Stato italiano è laico, per favore rinunciate all’ 8 per mille, vi appropriate anche dei soldi di chi
    non ha fatto nessuna scelta sulla dichiarazione dei redditi. Su oltre quaranta milioni di contribuenti solamente il 44% ha espresso un’opzione e solo il 35% ha espresso una scelta a favore della Chiesa cattolica, alla quale però è stato consentito di mettere le mani sull’81% dei fondi.
    Il totale che ricevete dallo Stato supera il miliardo di euro, di questi solo poco più dell’8% ( 80 milioni) lo spendete per le opere caritatevoli, il resto ve lo mettete in tasca. Ma sappiate che quei soldi sono i nostri soldi,
    non I VOSTRI. Il resto ve li intascati Voi. Fate un piccolo sforzo, rinunciate alla quota delle scelte inespresse,
    prendete esempio dalla chiesa apostolica
    Poi cominciate a pagare le tasse sugli immobili che non sono luoghi di culto, magari a partire da quelle strutture ricettive che gestite a Roma ed in altre città.
    Carissimo Don Carlo, la Madonna dei soldi, non sa cosa farsene.

  13. bene,il signore vestito di bianco ha detto:di accogliere chi si puo’..non si puo’accogliere se non c’e’ possibilita’ di integrazione… di aprire le “parrocchie”….i conventi sono alberghi paghino le tasse (circa 5 miliardi) tutto naturalmente inascoltato,(comunque danno una mano con la caritas) complici i politicialtroni tutti nessuno escluso,fanno finta di niente,anzi qualcuno prega, rosario nella mano,quindi? Tutti colpevoli,tutti innocenti,raccontava un capo ladrone, e’ l’italietta dove ognuno e’ libero di farsi una propria Legge,un proprio Diritto,(vedi le proprieta’ occupate,l’evasione fiscale,lavoro nero,assenteismo,corruzione ecc,ecc chi paga l’obolo di Cesare ?) l’italietta delle Leggi sulla carta,dal politico corrotto e fino all’ultimo dei poveri,tutti coltivano il proprio orticello,in spregio e disprezzo delle regole del vivere civile ,nel rispetto dell’Interesse generale…non degli intessi particolari,l’accoglienza per esempio,(illuminante :nel nostro borgo,l’hotel chiuso per mancanza dei requisiti di sicurezza,ma ospita “lo straniero” ,le autorita’ tacciono) dunque ,ognuno e’ libero di fare cio’ che meglio crede,non raggiungeremo mai le altre Democrazie,
    mancano i Cittadini consapevoli,quelli del Potere sovrano,della Legalita’ diffusa noi siamo fermi al medioevo,al feudalesimo,alle crociate ,cavalieri,padroni,capitani,signori,nobili di basso rango,ai sudditi, progressisti o conservatori,comunque popolino credulone,o no?

  14. Il rosario, nelle mani di un essere irregolare che vive condizione imperfetta (Così il Santo Padre definisce i divorziati riconiugati) è un qualcosa che provoca pietà e brivido. Con quale frustrazione sventolano i rosari così sinistri personaggi ai quali è vietato avvicinarsi all’altare per prendere la comunione. E voi votate.

    • Beh, né più né meno come fanno tanti (ma tanti tanti) altri religiosi/e che oltre al rosario maneggiano e fanno maneggiare altro profanando l’essere umano nel corpo e nello spirito, con l’aggravante del ripetuto quotidiano avvicinarsi all’altare in comunione con il loro Signore!!!
      Amen!!!

    • Il papa, quello che va in giro con aereo privato da milioni di euro? Domanda, quanti migranti sono ospitati nella città del Vaticano? PS, la residenza di castel Gandolfo non potrebbe ospitare queste povere persone?

  15. Crucru, ma ci sei o ci fai? Spero né l’uno né l’altro, ma hai scritto dopo un pasto pesante o un bicchierino di troppo: “ Il rosario, nelle mani di un essere irregolare che vive condizione imperfetta (Così il Santo Padre definisce i divorziati riconiugati) è un qualcosa che provoca pietà e brivido. Con quale frustrazione sventolano i rosari così sinistri personaggi ai quali è vietato avvicinarsi all’altare per prendere la comunione. E voi votate.“
    Ma veramente l’uomo vestito di bianco, di nome Francesco, definisce i divorziati?
    Esseri irregolari che vivono una condizione imperfetta che a te provocano pietà e brivido!
    Ti sei mai chiesto/a quanti esseri ignobili e schifosi ogni giorno, più volte al giorno, si avvicinano all’altare per “Darla” la comunione oltre che prenderla, che hanno approfittato e fatto violenza su inermi ragazzini?
    Passi la bramosia per il vil denaro, ma la pedofilia all’interno della chiesa non è tollerabile. Senza se e senza ma.
    A volte mi chiedo: dove alberga Lucifero?
    Chi è, che senza peccato, può scagliare la prima pietra?

  16. @gregleonard. Io ho riportato letteralmente quanto la Augusta Santità di Nostro Signore Gesù Cristo il Massimo Pontefice Francesco ha espresso nella Esortazione Apostolica Postdinodale “Amoris Laetitia” definendo “irregolari che vivono condizione imperfetta” persone dello status sacramentale di Salvini, e rimarcavo la ipocrisia di brandeggiare determinati simboli per soli tornaconti di sondaggi elettorali, quando, se lo stesso si avvicina ad un altare per prendere la comunione viene riconosciuto e gli viene rifiutata l’ostia con accenno a tornare “retro”. Non volevo dire altro.

    • L’Amoris laetitia va letta tutta e non estrapolando le cose a proprio comodo. In particolare si legga AL 297 “Si tratta di integrare tutti, si deve aiutare ciascuno a trovare il proprio modo di partecipare alla comunità ecclesiale, perché si senta oggetto di una misericordia “immeritata, incondizionata e gratuita”. Nessuno può essere condannato per sempre, perché questa non è la logica del Vangelo! Non mi riferisco solo ai divorziati che vivono una nuova unione, ma a tutti, in qualunque situazione si trovino.”

    • @Crucru
      Similitudine per similitudine, al rosario del “politico irregolare”, poteva affiancare e sempre per mano del “signore” da lei citato la promulgazione di “una legge e di due documenti” con le linee di condotta per i casi citati da gregleonard.
      Anche da quest’altra parte o “fronte” se preferisce, non si voleva dire altro, ma solo puntualizzare.
      Si entra facilmente in ingerenza nelle faccende di “S”tato altrui, ma poi ci si dispiace e si osteggia che lo si faccia per il proprio di “s”tato.
      Che stranezze la “f”ede!!!
      E poi non dica che non non voleva dire altro, perchè “T”utti hanno capito l’altro 😉 .
      Simbolismo per simbolismo, lo scudo crociato ha fatto letteralmente stragi in epoca passata al grido di “D. lo vuole” ed anche nella storia più recente “STRAGI POLITICHE” che ora si sono letteralmente e volutamente sciolte nell’oblio del ricordo.
      E che strano che nel recente passato non si avvertiva questa commistura tra fede e politica, prima quando ne eravate il braccio destro armato di matita nascosti nei seggi elettorali… anche come se ne parlava, eccome anche nella Casa del s.re e nessuno di voi se ne è mai scandalizzato… mai !!!

  17. @cucu’, Ovvio ma Matteo Salvini persevera senza alcun minimo senso di contrizione.

    • Ovvio proprio perchè non cè nulla di cui contrinsersi.
      Siete la religione del peccato, dell’umiliazione, del pentimento e della confessione, della gioia nella sofferenza e…. dell’inosservanza nell’opulenza!!!

      Quale il 2° passo? Verrà forse scomunicato?

    • domenica per PD&company sarà la debacle finale.

  18. “Il pluralismo e la diversità delle religioni, il colore, il sesso, la razza e il linguaggio sono voluti da Dio nella sua saggezza, attraverso la quale ha creato gli esseri umani”.Lo ha detto questo papa all’incontro che ha avuto ad Abu Dhabi con i musulmani. A me sembra una stronzata; opinione personale di un libero pensatore che sono io, che si sforza di essere cristiano. Dio, a quanto pare ha pensato a tutto, anche alla diversità delle religioni che lo rinnegano. Salvo pensare a Salvini che mostra il rosario o il crocefisso. Meglio se mostrava il Corano, tanto è solo una diversità voluta da Dio Padre Onnipotente. Capito Salvini? La prossima volta mostra il Corano. Chissà cosa penserebbe la canea, i latrati si sentirebbero in cielo. Allora un consiglio te lo do io: mostra la falce ed il martello con Cristo crocefisso, come quello che gli regalò il dittatore boliviano Morales. Che tra l’altro mise al collo del Papa una onoreficienza la cui placca riproduceva la stessa immagine del Crocifisso sulla falce e martello. E poi per lavarsi la coscienza se la pigliano con Salvini. Ecco Salvini ai tuoi comizi “sbandiera” la falce e martello con il crocefisso incorporato. Chi avrebbe da ridìre ,forse Crucru?

  19. @Modesto, i rapporti con i musulmani sono quelli indicati al punto 3 della dichiarazione Nostra Aetate del 28 ottobre 1965, e la fratellanza tra i popoli ribadita reciprocamente ad Abu Dhabi fa certamente riferimento anche a quell’indirizzo. Poi è anche vero che, secondo Bergoglio, “il tempo è superiore allo spazio” quindi le diversità, i colori, le razze, le religioni, ed i sessi, sono voluti metaforicamente da Dio perché il tempo, essendolo, “evolve” quando ciò che è creato da Dio non lo potrebbe perché non sarebbe perfetto e non lo sarebbe ragionevolmente proprio evolvendo, quindi ci resta la sola opzione che la creazione è in corso e tutto ciò che vedi è il primo attimo ancora in atto perciò tutto ciò che accade lo deve . Salvini quindi, per raccattare voti, potrebbe sbandierare di tutto, anche il Corano, se l’Islam veniva ritenuto la venuta della terza era anche da Gioacchino da Fiore secondo il suo concetto di evoluzione trinitaria, ed è una opinione valida e rispettabile anche se però il correre dei tempi sta dimostrando che le cose sono più difficili. Perciò io non avrei nulla da ridire su ciò che sbandiera Salvini, soltanto da stamattina sto esprimendomi male non riuscendo ad esplicare che volevo intendere che la Religione è un po’ più complicata della amministrazione politica, e prima di maneggiarla per fini politici, un politico dovrebbe essere almeno competente in materia poiché rischia di dire corbellerie e di fare magre ed inopportune figure.

    • L’esposizione della sua elucubrazione teologica dogmatica risulta alquanto confusa in quanto volutamente tesa a non spiegare nulla ,non essendoci nulla da spiegare.
      Le sue affermazioni di azzardata interpretazione politica della fede religiosa è un’altra inesattezza di cui dovrebbe fare penitenza lei e l’intera “c”hiesa.
      In millenni la “c”hiesa ha usato ed abusato sempre di questo “demoniaco” binomio, e talmente bene da essersi creato un proprio posto di “governance globale parallela” sul mondo intero e questo dalla fine dell’Impero Romano, prendendone redini e comando, confermando nei fatti e senza remore di essere la Guida Politica Occulta dell’intero Pianeta.
      Quindi di cosa stà parlando?

  20. Caro CRUCRU,la religione è una cosa seria e non va manipolata con elucubrazioni filosofiche come fa lei. I gesuiti si sa, sono degli esperti nel manipolare le scritture e filosofeggiare sulle stesse. Ecco, lei caro Crucru è un fedele seguace di quelle loro teorie fantasiose e senza una logica che le sostenga, ma criptiche e basate solo su un dictat fideistico. Ripeto, lei è libero di pensarla come la pensa, ma non si intestardisca a replicare a chi ritiene come me, certe teorie delle vere illogicità. Come il concetto di accoglienza indiscriminata nel nome di una fratellanza universale,anche se per tanti che arrivano il concetto di fratellanza non esiste. Sia chiaro che per i musulmani di ogni genere e grado noi siamo infedeli ed il concetto di fratelli e sorelle è una invenzione nostra: Gesù disse agli apostoli: “Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi”. Capito, amici e non fratelli o sorelle. Certo per il papa siamo tutti fratelli,però lei CRUCRU dimentica che il mondo è un coacervo di religioni. Tutt’al più sono fratelli un miliardo e mezzo di cristiani.Il mondo ha 7miliardi e mezzo di abitanti. Gli altri 6 miliardi sono anche essi fratelli? Perché il papa si arroga il diritto di chiamare tutti gli altri fratelli? Lui pensa forse di convertirli?
    Ecco, dice, accogliete i fratelli. Poi non sapevo che il papa abitasse in un “Buco nero”(stella spenta), done non esiste né spazio né tempo.
    Un’altra cosa, CRUCRU. Dio ,ESSERE FERFETTISSIMO, CREO’ l’uomo a sua immagine e somiglianza e li fece “perfettamente”uguali. A fare la differenza è stata la selezione naturale. Darwin in questo ha ragione da vendere. Tutto il resto è fuffa per quelli che seguono il campanaccio di Ber…glio

  21. NON COMPRENDETE

    • Che cos’è la sua, la risposta dell’ipocrisia della “c”hiesa cattolica cristiana quando è messa al muro?

      Perché il salario del peccato è la morte (1); ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù nostro Signore (2).

      Dalla Sacra Bibbia – Romani 6,23

      (1)anche per voi?
      (2)il dono è sfumato e perso anche nelle vostre coscienze?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*