L’inferno

Uno, due, tre, quattro, cinque… A volerli contare non bastano le dita di una mano, o forse si, perché potrebbe essere solo una. La mano. Gli incendi che da 15 giorni infiammano l’Abruzzo e in particolare la Valle Peligna sono un disegno che neanche la mente paradossale di Kafka avrebbe potuto architettare meglio. Di paesi…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti