Mance in bilancio, ma la Regione sbaglia e poi corregge Confraternita

Sono diverse centinaia di migliaia di euro di contributi quelli che questa notte il consiglio regionale abruzzese ha deliberato con l’approvazione del bilancio di previsione 2020. Una seduta fiume, come da tradizione, che ha liberato l’Emiciclo solo a notte fonda, con la solita trattativa, sotto e sopra i banchi, per accontentare amici e gruppi più o meno vicini, Comuni e comunità. Alcune voci sono sacrosante, altre hanno un po’ più il sapore delle clientele, altri ancora sono stati assegnati talmente in fretta da sbagliare destinatario.


E’ il caso del finanziamento dato per uno degli eventi più importanti d’Abruzzo, ovvero la Madonna che Scappa in piazza di Sulmona, che con grande orgoglio la consigliere regionale Marianna Scoccia ha vantato su Facebook con un post.
Tutto bene e tutto bello e meritevole, solo che in realtà inzialmente ad essere stata finanziata con 20mila euro non è stata la Confraternita di Santa Maria di Loreto, ma la Confraternita “rivale”, quella cioè della Santissima Trinità, che organizza la processione del Venerdì Santo e non quella della domenica di Pasqua. Una gaffe imbarazzante che, chiarisce la Scoccia, è stata corretta dopo con un tratto di penna: “La stanchezza ha portato un po’ di confusione – spiega la consigliera regionale – ma alla fine abbiamo rimediato facendo una correzione al testo. Tengo a precisare però che questo finanziamento è solo opera mia e che è la prima volta che si finanzia una manifestazione come la Madonna che Scappa in Piazza”.


La maggioranza Marsilio, d’altronde, si è dimostrata molto generosa con la Chiesa: fondi sono stati assegnati ad esempio alla parrocchia di Cermignano (20mila euro) e a quella di Orsogna (20mila euro), senza contare le associazioni di volontariato e gli interventi sugli edifici ecclesiastici.
Poi un lungo elenco di Comuni, tra i quali spiccano, nelle aree interne del nostro territorio, 100mila euro a Prezza (di cui la Scoccia è sindaco) per la copertura del parcheggio polivalente, 90mila euro ad Anversa degli Abruzzi per la ristrutturazione di un edificio a fini sociali, 30mila euro a Cocullo per la messa in sicurezza della frazione di Casale, 35mila euro ad Introdacqua per la videosorveglianza, 25mila euro a Villalago per gli accessi sulle spiagge del lago e 10mila euro a Scanno per il sentiero del Cuore.
Finanziate anche diverse associazioni culturali, tra le quali, sempre in Centro Abruzzo, sono da segnalare l’Ateneo della lirica-Camerata musicale di Sulmona (30mila euro), il circolo Il Quadrivio (quello del Premio Sulmona) per 30mila euro e il Sulmonacinema (10mila euro).
Sperando che almeno questi siano diretti al giusto destinatario.

7 Commenti su "Mance in bilancio, ma la Regione sbaglia e poi corregge Confraternita"

  1. Fine anno, tempo di regali(e).
    Nei vari “doni” elargiti, oltre alla “cannata” del beneficiario dell’obolo della Settimana Santa sulmonese, sintomo della scarsa attenzione al “lavoro istituzionale” svolto (così amano dire) dei rappresentanti locali, ma sempre pronti a pontificarsi, spiccano le mance ad alcuni dei Comuni firmatari della “Carta dei Comuni”, che sarà sicuramente un caso, ma qualche pensiero lo ispira.

    • Noto con piacere (ma anche stranamente) che vi è stato più di una correzione nell’articolo.
      Il primo eliminando il riferimento alle ultime schermaglie fra i due pii sodalizi, il secondo (più corposo) rimuovendo il riferimento al post su FB della sindaca e consigliera regionale e in più correggendone il commento del lapsus della confraternita destinataria del contributo e rimarcandone tutta per sé la completa paternità, pardon maternità del contributo.
      In ultimo,e dulcis in fundo la scomparsa del commento dell’altra consigliera regionale a cui sarà demandato ora per onore di replica le proprie correzioni per una possibile terza versione.

      Il tutto in una veloce e non segnalata rettifica.
      Il tutto riveduto e corretto con un tratto di penna rosso da una parte e con il tasto canc dall’altra!!!
      Ed il tutto grazie alla “manc(g)ia regionale”!!!
      Forse bastava segnalarle le correzioni effettuate per salvare il salvabile.

  2. bene,benissimo,pura verita’..i nostri eroi pensano solo ed esclusivamente agli amici di merenda,ai tifosi del voto e basta,ai sudditi che applaudono felici alle magiche illusioni dei politicialtroniladroni,mance a destra ,a sinistra al centro, naturalmente tutto pagato dai Contribuenti,purtroppo per i Cittadini,la pioggia di denari non pruduce nessun risultato, nessun servizio,beneficio,nessun problema risolto,nessuna aspettativa realizzata,i desideri,le ansie,rimangono tutte,come prima piu’di prima,una banda di cialtroni,incapaci,inconcludenti,
    una banda di nani e ballerine disse Rino, acuto,efficace amministratore…piu’ che lavoro istituzionale,per/nell’Interesse generale di cui il mandato ricevuto,al servizio degli interessi particolari ,meglio del controllo pacchetti consenso tifosi,o no?

  3. Insomma questa è la politica che ci meritiamo. Magari ci sarà qualcuno festante per queste miserie di fine anno tanto si fa presto a dimenticare tutto quello che “non” si è fatto per le aree interne in anno. La speranza però è l’ultima a morire e prima o poi il popolo si sveglierà dal tortorpore allucinante.

  4. Adesso ho capito dove sono andati a finire i finanziamenti del bimillenario, hanno sbagliato confraternita e li hanno mandati a Sallustio ad Aquila.Non si spiega se non che il tambureggio interiore della lieve rimarcazione fisica rende così distratti ed assenti.E non è sola.

  5. Il carciofo e la patata | 29 Dicembre 2019 at 1:40 pm | Rispondi

    Invece di pensare alla biblioteca, alle scuole, a creare occupazione, stanno a pensare alla Madonna. No comment

  6. Non comment veramente!!!! Cose concrete non pagane!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*