Nerostellati, la storia prima della D

I protagonisti della Usd Nerostellati Pratola saranno questa sera ospiti della trasmissione “Lega Pro e dintorni” su Rete8Sport (canale 11 del digitale terrestre) per raccontare la loro volata verso la serie D, conquistata definitivamente domenica scorsa sul campo dell’Ezio Ricci di Pratola. Una partita che ha lasciato il fiato sospeso agli oltre 800 intervenuti sugli spalti dello stadio, richiamati dall’appello della dirigenza pratolana. Un’atmosfera a tratti commovente che ha visto il sostegno incondizionato alla squadra da parte di tutti. Il Capistrello non si è risparmiato ed è riuscito a pareggiare al 32esimo del secondo tempo, poi un altro gol del Pratola annullato per fuorigioco e quello decisivo, firmato da Ponticelli, al 41esimo. Dieci minuti senza respiro, ancora ed ancora ad un passo da quella categoria superiore. Poi il fischio finale dell’arbitro, ma lo stadio non esulta, attende l’esito del Martinsicuro, prima in classifica, anche lei, a pari punti. Qualche minuto e lo stadio esplode nella gioia di aver scritto una pagina di storia.

Come riporta lo storico Edoardo Puglielli, in un suo lavoro svolto, in collaborazione con Lisa Zavarella, e riportato sul “Corriere Peligno”, le origini della Usd Nerostellati vanni rintracciati a ritroso nella storia. Era il 1919 quando si formò il Circolo Sportivo Sagittario con la squadra caratterizzata da pantaloncini neri e maglia bianca, con una striscia rossa trasversale. Divisa che richiama i colori della bandiera della Lega Proletaria. Ovviamente questo richiamo non piace all’ordine costituito, quello fascista; nel 1925 la squadra viene sciolta, ma i pratolani non demordono e fondano il Gruppo Sportivo Calciatori Pratolani con pantaloncini neri

e maglia verde successivamente sostituita con la casacca nerostellata. Purtroppo, riconosciuta come ramo della precedente formazione societaria, anche questa società viene sciolta con le stesse motivazioni. In breve si forma la Società Sportiva Pro-Italia dove i colori della maglia nerostellata si invertono. Da qui, nel 1932, viene fondata la Us Pro-Pratola sostituita qualche anno dopo dalla Gil Pratola ed ancora dalla Ss Pratola. Tutte, sempre, con la stella maglia. Dopo la Liberazione nasce la Società Sportiva Sagittario, antenata dell’attuale Usd Nerostellati.

E’ in questa storia che affonda le radici la società guidata dal presidente Gianluca Pace, pronto oggi alla sfida della D. E’ in questa storia, anche ostacolata, che il risultato raggiunto appare, ora più che mai, una nuova pagina tutta da scrivere.

s.pac

Commenta per primo! "Nerostellati, la storia prima della D"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*